News

Guida allUnico Mini

01 maggio 2011

01 maggio 2011

Il compito è più semplice, il formato ridotto rispetto all’Unico classico, ma i tempi di rimborso restano lunghi.
Guida al 730/2011

Per lavoratori atipici
Il Fisco propone di fare i conti “in amicizia” con l’Unico Mini ai lavoratori atipici (collaboratori occasionali o a progetto), cioè a chi non ha un contratto di lavoro a tempo indeterminato al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi e, quindi, non può contare sul sostituto d’imposta, ma vuole far valere le detrazioni e deduzioni cui ha diritto e le riduzioni d’imposta per carichi di famiglia o per tipo di reddito.

Anni per il rimborso
Purtroppo, il Fisco non è così magnanimo da accorciare anche i tempi di rimborso. Su questo fronte non ci sono sconti rispetto ai forzati del più lungo e complesso modello classico: si ragiona ancora in termini di anni. Nulla a che vedere con dipendenti e pensionati che possono chiudere i conti subito: il Fisco versa o preleva quanto necessario nella busta paga di luglio e nella pensione di agosto o settembre.


Stampa Invia