News

Smartphone: le novità più interessanti alla fiera di Barcellona

Schermi doppi, fotocamere nascoste nei tasti, super qualità a poche centinaia di euro e la nuova vita del telefonino di Matrix. Queste alcune delle novità che abbiamo toccato con mano al Mobile World Congress di Barcellona 2018, la più grande fiera mondiale su smartphone e tecnologia mobile. Ecco come è andata.

  • contributo tecnico di
  • Rachele Colombo
  • di
  • Luca Cartapatti
27 febbraio 2018
  • contributo tecnico di
  • Rachele Colombo
  • di
  • Luca Cartapatti
Mobile World Congress 2018

Che cosa ci riserva il mondo degli smartphone per il prossimo futuro? Il modo migliore per scoprirlo è gironzolare tra gli stand del Mobile World Congress di Barcellona, la più importante fiera mondiale su smartphone e telefonia. Noi ci siamo stati e abbiamo raccolto alcune impressioni.

Tra Corea e Cina

Tanto per cominciare una conferma. Il telefonino più chiaccherato della fiera è stato senza dubbio il Samsung Galaxy S9, presentato in mondovisione solo qualche giorno fa dall'azienda coreana. Ciò è dovuto principalmente al fatto che è il modello di punta di uno dei più importanti produttori mondiali. Probabile anche che si piazzerà in cima alla nostra classifica di qualità non appena lo porteremo in laboratorio, grazie alle sue specifiche elevate; tuttavia questo modello, almeno all'apparenza, non sembra davvero aver fatto un importante passo avanti tecnologico come invece aveva fatto la serie precedente (Galaxy S8) l'anno scorso.

All'edizione di quest'anno, invece, la migliore impressione ce l'ha fatta il produttore cinese ZTE, ancora poco conosciuto in Italia, con il suo Axon M (che vedi nell'immagine), grazie al suo schermo pieghevole: il telefono ha infatti un schermo su entrambi i lati ed è possibile piegarlo per avere uno schermo unico, largo però il doppio. Ma oltre alla dimensione, ciò che impressiona di più è il potenziale di questo doppio schermo: si può beneficiare di uno schermo due volte più grande o di due schermi completamente indipendenti allo stesso tempo. Ciò permette ad esempio di guardare un film su uno schermo e scrivere un'email sull'altro. Lo testeremo al più presto in laboratorio, ma la prima impressione che abbiamo avuto è stata davvero molto buona. ZTE Axon M è disponibile in esclusiva nei negozi TIM a partire da questa settimana. Lo smartphone ha il prezzo di 899,99 € ed è offerto anche in promozione ai clienti che scelgono la rateizzazione in 20 € per 30 mesi senza anticipo.

Non solo smartphone 

Un'altra novità che ci ha colpiti è di Huawei. Questa volta non si tratta di uno smartphone ma di un nuovo modello di ultrabook: il Matebook x pro. Ha uno schermo quasi senza cornice, un peso ridotto e soprattutto un nuovo concetto di videocamera: invece di essere posizionata, come per tutti gli altri modelli, nella cornice sopra lo schermo, la sua telecamera è nascosta sotto un pulsante della tastiera: basta premere il tasto e la videocamera esce, premi un'altra volta e scompare. Ciò consente di risparmiare spazio sullo schermo, e quindi di avere una cornice più piccola, ma consente anche di aumentare la sicurezza: con la telecamera che rimane nascosta quando non viene utilizzata, si evita che qualche malintenzionato possa comandarla a distanza e tenere sotto controllo gli utenti.

Qualità a poco prezzo

Se parliamo di produttori, la migliore impressione ce l'ha data Wiko: il suo obiettivo è sempre stato quello di prodotti molto economici con qualità di fascia media. Sembra però che ora abbiano alzato il livello dei prodotti a buon mercato, presentando in questa fiera modelli con eccellenti caratteristiche e prezzi inferiori a 300 € o in alcuni casi anche sotto le 200 €.

Se vuoi dare un occhio a quali sono i telefonini con il miglior rapporto qualità prezzo il nostro test sugli smartphone è sempre aggiornato con risultati di laboratorio e prezzi dei negozi (online e fisici) più convenienti. Se sei socio ricordati che il solo modo per vedere davvero tutti i risultati del test, la classifica e i modelli premiati come Miglior Acquisto e Migliore del Test è accedere al sito di Altroconsumo con le tue credenziali. Se sei socio ma non ti sei mai registrato, è il momento di farlo: potrai davvero apprezzare tutte le informazioni e i servizi riservati esclusivamente ai soci come te

Pillola rossa o pillola blu? 

Infine una menzione a parte merita l'azienda Hmd Global, la società finlandese proprietaria del marchio Nokia. Se è vero che le promesse di resuscitare modelli del passato glorioso di questa azienda nei mesi scorsi sono miseramente falliti (vedi il nuovo Nokia 3310), l'idea di riproporre un telefono simbolo di molti cinefili e amanti della fantascienza, ha suscitato certamente interesse. L'azienda ha infatti riproposto le nuova versione del mitico Nokia 8110: per chi non lo ricordasse si tratta del telefonino con sportello scorrevole e tastiera fisica che aveva costantemente in mano Neo, il protagonista del film Matrix. Si tratta di un modello del 1996 con schermo minuscolo e una forma leggermente concava che gli valse il nominativo di banana-phone. Anche la nuova versione ha uno schermo minuscolo da 2,4 pollici, ma con funzione wi-fi e predisposizione al 4G; inoltre ha una memoria interna da 4GB e una RAM da 512MB. Si possono anche scaricare applicazioni come Facebook, Twitter e Gmail, ma da un proprio limitatissimo store. Per chi non resistesse all'effetto nostalgia, il nuovo 8110 sarà disponibile da maggio, anche in versione dual sim, a un prezzo che parte da 79 euro.