News

Non possibile più il pagamento in contanti per le pensioni superiori ai 1000 euro

02 luglio 2012
Non possibile più il pagamento in contanti per le pensioni superiori ai 1000 euro

02 luglio 2012

Dal 1° luglio 2012 i pagamenti delle pensioni di importo superiore ai 1.000 euro possono essere fatti esclusivamente tramite strumenti di pagamento elettronici come bonifici, accrediti diretti su conti correnti, libretti o carte prepagate. In questi casi, perciò, non sarà più ammesso l'uso del contante.

Tutte le persone impossibilitate ad andare in banca o alle Poste per aprire un conto o un libretto, per gravi motivi di salute o perché in prigione o agli arresti domiciliari, potranno delegare le persone già delegate alla riscossione della pensione di aprire un conto corrente di base (disponibile dal 1° giugno 2012) o un libretto di risparmio postale intestati al pensionato. Devono essere presentate in banca o alle Poste la copia della delega alla riscossione autorizzata dall’Inps e la copia della carta d’identità del pensionato, oltre che il certificato medico rilasciato dal medico di base o da struttura pubblica che dimostri le gravi condizioni di salute del pensionato oppure documentazione che attesti lo stato di detenzione.


Stampa Invia