Speciali

XBOX 360 Il nuovo giocattolo di Microsoft

20 marzo 2006

20 marzo 2006

Lo scorso dicembre c'è stato un nuovo arrivo in casa Microsoft: la Xbox 360, la prima delle cosiddette console per videogiochi di nuova generazione.

XBOX360: tante potenzialità, ma anche difetti

Molte le potenzialità, ma non mancano difetti. Il consiglio è di aspettare ad acquistarla, specie in vista di un prevedibile calo del prezzo.

Molto più che una console

La caratteristica principale della Xbox 360 è ovviamente la potenza del suo motore grafico, in grado - se sfruttato adeguatamente - di farvi giocare godendo di immagini ad altissima qualità.

Ma questo apparecchio, come il suo nome suggerisce, si propone come centro di intrattenimento a 360°: è possibile ascoltare musica, guardare Dvd o foto digitali. Il prodotto è disponibile in due versioni: la versione "base" Xbox 360 Core System (299 euro), che comprende unicamente la console, il controller via cavo e un cavo scart A/V.
La seconda versione (399 euro) è più completa e comprende anche un disco fisso da 20 GB, un controller wireless (senza fili), un paio di cuffie, un cavo HD A/V e un piccolo telecomando, da usare per vedere immagini e filmati.

La console si rivela piuttosto semplice da utilizzare. L'interfaccia di comando è rappresentata da un menu, diviso in quattro sezioni nel quale navigare grazie al controller. Tra queste sezioni merita una menzione particolare la Xbox Live, che, via Internet, consente di accedere a una rete in cui si trovano varie risorse destinate ai giocatori: in particolare è possibile giocare con altre persone anch'esse collegate e scaricare materiale utile per arricchire i propri giochi.

Per sfruttarne al meglio tutte le caratteristiche è consigliabile possedere la Xbox con disco fisso, oltre naturalmente ad un collegamento Internet veloce (Adsl o fibra ottica).

Il rovescio della medaglia

Ma questa console ha anche difetti. Innanzitutto, per godere appieno della qualità video bisogna collegare la Xbox a un televisore ad alta definizione, che non è certo molto diffuso nelle nostre case: con un televisore normale, la potenza grafica è quasi sprecata. Inoltre, a fronte di una qualità video eccellente, Microsoft sembra aver trascurato la qualità audio: la Xbox 360 è in effetti molto più rumorosa dei suoi predecessori.

Le possibilità multimediali sono inoltre piuttosto deludenti, soprattutto se si pensa a ciò che sarebbe potuto essere: non è possibile navigare in Internet, non si possono leggere filmati in DivX o Xvid (i due formati più popolari, che sono un po' l'equivalente dell'Mp3 a livello video). Si possono riprodurre canzoni, immagini o filmati a partire da un supporto esterno (come un lettore Mp3 o una fotocamera digitale) ma non è possibile copiarle sul disco fisso. Chi ha un computer con Windows XP e una rete domestica può usare la Xbox per collegarla al Pc e riprodurre immagini o canzoni, ma se volete riprodurre video (e solo in formato wmv) avrete bisogno di un Pc con Windows XP Media Center.

Insomma: potenzialmente la Xbox potrebbe essere un media center di qualità, ma in realtà le troppe limitazioni incidono negativamente sul nostro giudizio.

Inoltre, su una console di nuova generazione, per definizione è lecito aspettarsi la presenza di tutte le novità tecnologiche. E invece spiccano per la loro assenza un'uscita video digitale, un lettore Dvd ad alta definizione.

 Infine segnaliamo che il primo a lamentarsi sarà il vostro portafoglio: la versione base è un po' troppo scarna, e non vale la spesa; meglio puntare verso la versione con Hard Disk. Ma la console da sola non basta, e un gioco per Xbox 360 può arrivare a toccare i 70 euro. E se pensate di consolarvi con i vecchi giochi per la Xbox precedente, sappiate che in molti casi sono incompatibili con la nuova console.

 Microsoft ha previsto un metodo che permette di utilizzare anche i vecchi giochi, attraverso un sistema di emulazione, ma per usarlo bisogna per forza possedere il modello con disco fisso e comunque attualmente l'emulazione funziona solo su un numero di giochi assai limitato.

E non mancano altre tentazioni per mettere mano al portafoglio: un controller supplementare, per chi vuole giocare in coppia (34,99 euro con filo; 44,99 euro senza fili), un collegamento Ethernet senza fili (79,99 euro)... E se pensate che l'apparecchio consumi poco, vi sbagliate: durante la riproduzione di un Dvd la Xbox divora fino a 120 Watt, paragonati ai 10 - 15 di un lettore normale.

 La pazienza è la virtù degli accorti

Soppesando pregi e difetti, il nostro giudizio sulla Xbox 360 resta positivo. Ciò nonostante, ci sembra saggio aspettare ancora un po' prima di acquistarla. Al momento, la compatibilità con i vecchi giochi è scarsa, e il numero di nuovi giochi non è altissimo; inoltre molti dei nuovi giochi non sfruttano ancora appieno la potenza di questa macchina. Aspettare un po', quindi, non dovrebbe essere un dramma.

Ma aspettare cosa? Senza dubbio un calo dei prezzi: normalmente, nel corso del primo anno, le console subiscono cali considerevoli; in particolare, visto che il 2006 vedrà l'arrivo anche dei nuovi prodotti di Sony e Nintendo, in corrispondenza del lancio dei prodotti della concorrenza una riduzione del costo della Xbox è più che probabile (e comunque potrete comparare tra loro più prodotti). Inoltre è verosimile che almeno alcuni dei difetti qui elencati siano colmati dalle prossime versioni di questa console e che i nuovi giochi sappiano sfruttare al meglio la Xbox 360.

Infine vale la pena notare che l'arrivo di una console nuova spinge al ribasso il prezzo delle console vecchie, per cui questo può essere un buon momento per andare a caccia di occasioni. Non potrete giocare ai giochi più nuovi, certo, ma avrete accesso a quelli che erano il meglio fino all'anno scorso a prezzi ben più contenuti.