News

La fiera degli sprechi

13 settembre 2011

13 settembre 2011

In Italia, secondo la Coldiretti, ogni anno restano invendute 240mila tonnellate di alimenti per un valore di un miliardo di euro che potrebbero sfamare 600mila cittadini per un anno. 

Non sono i supermercati i responsabili degli sprechi. Si sperpera anche dopo l'acquisto. Secondo uno studio commissionato dalla Fao (Food and Agriculture Organization delle nazioni Unite) in Europa e in Nord America lo spreco pro capite del consumatore medio oscilla tra i 95 e i 115 kg all'anno.

Tra i prodotti più sprecati in Italia troviamo il pane, la frutta e la verdura. Tra i motivi c'è sicuramente l'eccesso di acquisto generico, ecco perché a nostro avviso i consumatori devono imparare a essere più consapevoli delle proprie scelte alimentari.

Stampa Invia