News

La tradizione dellagnello nel pranzo pasquale

10 aprile 2011
agnello

10 aprile 2011

In molte regioni del nostro Paese l'agnello fa parte di diritto del menù tradizionale del pranzo di Pasqua. E non per caso il maggior consumo di questo tipo di carne si ha proprio durante i mesi primaverili.

Ci sono diversi tipi di agnello: quello "da latte", nutrito esclusivamente con latte materno; l'agnellone, cioè l'animale adulto, e il castrato, che pesa più di 35 chili; in questi ultimi due casi l'alimentazione è anche a base di altri foraggi. Le differenze di alimentazione degli animali incidono sul gusto e sulla consistenza della loro carne.

La carne di agnello è un'ottima fonte di proteine e ferro. La percentuale di grasso dipende dai tagli: la costoletta è particolarmente magra (2,7%), mentre per le altre parti si può arrivare quasi al 9%. A titolo di confronto: una bistecca di maiale contiene l'8% di grasso, una costata di bovino poco più del 6%, mentre un taglio pregiato come il filetto scende al 5%.


Stampa Invia