News

Ravioli Gioiaverde non al posto del contorno

24 ottobre 2011

24 ottobre 2011

A dispetto degli slogan, una porzione dei nuovi Rana non sostituisce il contorno di verdura.

Uno slogan è sul fronte della confezione, al di sotto del nome dei ravioli, “Gioiaverde”: “La verdura così è più buona, anche per i bambini”. L’altro è rintracciabile sul sito ufficiale dell’azienda produttrice: “Ripieni di benessere”. L’ultima novità di Giovanni Rana è la pasta farcita con tante verdure. 
Nel banco frigo se ne trovano di gusti diversi: ai piselli, con i broccoli, con i carciofi, con i “porcini”. Funghi sì, ma in prevalenza champignon, coltivati e più economici rispetto ai più nobili porcini.
Il messaggio pubblicitario è, però, un abile gioco di parole che può indurre in confusione il consumatore. Se si legge con attenzione lo slogan,  in basso a sinistra, emerge che il contenuto di verdura pari al “50% del fabbisogno consigliato” è riferito alla confezione (consigliata per due persone) e non alla porzione. In altre parole, facendo bene i calcoli, con un piatto di ravioli ingeriamo appena un quarto dell’introito quotidiano di verdure consigliato nell’arco di una giornata.
In conclusione: i nuovi ravioli di Giovani Rana integrano l’apporto di verdura, ma non sono l’esatto surrogato di un contorno. Come vorrebbe far credere la pubblicità. 


Stampa Invia