Speciali

Guida al miglior frigorifero americano

30 ottobre 2018
frigorifero americano

30 ottobre 2018
Si chiamano tecnicamente frigoriferi side by side, ma spesso li vediamo nei film americani. Sono modelli a doppia porta di grandi dimensioni che iniziano a far capolino anche nelle nostre cucine. Li abbiamo messi alla prova, confrontandoli con i più grandi tra i modelli combinati

I titani nel mondo dei frigo sono i side by side o all’americana: quelli più larghi (oltre 90 cm di larghezza contro i 60 di un frigo standard), in cui la zona frigo e la zona freezer sono accostate verticalmente, fianco a fianco. Una sorta di armadio-frigo, capiente ma non privo di limiti. 

Pro e contro del frigo americano

Fino a qualche anno fa avremmo sconsigliato senza esitazioni l’acquisto di un frigo all’americana, perché si trattava di apparecchi ingordi dal punto di vista energetico. Oggi i modelli hanno fatto progressi, i più efficienti dei side by side consumano quasi quanto i più energivori tra i combinati. Anche se resta vero che un frigo all’americana non scenderà facilmente sotto i 360 kWh all’anno, mentre i migliori combinati si fermano a 230 kWh. 

Frigorifero americano: il consumo e l'ingombro

Meglio tuttavia non farsi illusioni: anche se si sceglie un modello efficiente ci si deve comunque aspettare di consumare almeno il 50% in più di energia rispetto a un combinato. È facile intuire che la gestione di sportelli così grandi comporta la conseguenza di tenere lo sportello aperto più a lungo del normale, facendo entrare calore, crollare l’efficienza e schizzare verso l’alto i consumi. Siamo al primo aspetto su cui bisogna ragionare con calma prima di acquistare un side by side: l’ingombro. Si tratta di frigo molto più capienti, è vero: tra quelli che abbiamo testato, si arriva a 303 litri di volume utilizzabile per la parte frigo e 158 per la parte freezer. A confronto, il più grande dei combinati offre un massimo di 238 litri per il frigo (il 25% in meno) e di 94 per il freezer (40% in meno).

A questo punto è bene porsi qualche domanda. La prima: tutto questo spazio mi serve davvero? Per la parte frigo, bisogna ricordare in effetti che il cibo, anche se conservato a bassa temperatura, mantiene la sua deperibilità. Utilizzare un frigo così grande comporta un maggior rischio di spreco. La parte freezer è di gestione più tranquilla, perché il cibo surgelato dura tanto: ma bisogna anche riflettere che se si ha bisogno di un contenitore così grande per i surgelati, forse sarebbe meglio optare per un congelatore più economico ed efficiente. 

Problemi di organizzazione

Non trascuriamo il fatto che un frigo così ingombrante richiederà più tempo per la gestione e la pulizia dei ripiani; bisogna tenere il frigo molto in ordine, se non si vogliono passare minuti e minuti con lo sportello aperto, mentre si rovista cercando qualcosa. 

Il test di Altroconsumo

Il side by side risultato il migliore nel nostro test sui frigoriferi, l’LG GSJ960PZBZ, offre un’altra soluzione per non riscaldare tutto il vano frigo ogni volta che si apre lo sportello: il sistema “door in door”. Uno sportello più esterno, che dà su un vano di dimensioni ridotte inserito nello sportello stesso, dove si possono tenere bottiglie e alimenti non ingombranti di uso frequente: così si può prendere qualcosa senza aprire tutto. Grazie ad Altroconsumo puoi scoprire le caratteristiche di tutti i 203 modelli esaminati dai nostri esperti, cliccando qui sotto puoi scoprire i side by side che abbiamo esaminato.

Scopri i risultati del test