Recensioni

Macbook 13” 2022: potenza e grande autonomia ma design obsoleto

Il nuovo modello da 13 pollici lanciato nel 2022 è il primo laptop Apple con processore M2 ad arrivare sul mercato. Anche se il design non è cambiato, promette un grande salto di prestazioni e di autonomia della batteria. Il prezzo? A partire da 1.629 euro.

11 luglio 2022
Macbook pro 13 pollici

Per tutti coloro che amano utilizzare il laptop lontani da una presa a muro, il MacBook Pro da 13 pollici, nuovo modello di Apple, fresco d’uscita sul mercato, rappresenta l’oggetto dei desideri: la durata della batteria è ai massimi livelli, superando le 18 ore di autonomia. Un risultato che ben pochi portatili in commercio eguagliano o anche solo si avvicinano ad avere. Ma a quanti davvero servono oltre 10 ore di autonomia al giorno? E il prezzo vale le prestazioni che il nuovo modello promette?

In sintesi: i pro e contro

Pro

  • Processore M2
  • Durata della batteria
  • Tastiera
  • Touchpad

Contro

  • Design
  • Penuria porte
  • Touchbar
  • Webcam frontale
  • Prezzo
 

Dove acquistare MacBook Pro 13”

Se sei interessato all’acquisto di MacBook Pro da 13 pollici, potrai trovarlo nei principali negozi online. Ecco gli store che ti segnaliamo:

Amazon

Unieuro

Euronics

Monclick

Le novità rispetto ai predecessori

MacBook Pro 13” sfoggia il più recente processore di Apple, ma il design mostra la sua età. Mantiene lo stesso fattore di forma, le stesse porte, lo stesso display e la stessa webcam dei precedenti modelli mentre il nuovo MacBook Air 2022, altro modello appena uscito, offre un display più grande con cornici più sottili, una webcam FullHD e un design più sottile e leggero. Il MacBook Pro ha lo stesso display Retina da 13,3 pollici del suo predecessore. Lo schermo offre immagini nitide e colori vivaci. Per un uso quotidiano (l’elaborazione di testi, la navigazione sul Web, la visione di video in streaming) il MacBook Pro è più che adeguato.

Display e memoria

Il modello base presenta un display da 13,3 pollici (2560 x 1600) e 8 GB di memoria RAM e 256 GB di memoria di massa. Sono disponibili configurazioni fino a 24 GB di memoria unificata e 2 TB di spazio di archiviazione. La configurazione base, con soli 8GB di RAM e 256GB di RAM è ormai a livelli da PC di fascia medio bassa; per acquistare una versione con una configurazione più adeguata alla tipologia di macchina, si finisce per sforare i 2000€: decisamente troppo, anche per una macchina di ottimo livello come questa.

Processore

Il chip M2, processore con CPU a 8 core, è sensazionale quando si tratta di editing video e audio in quanto è ottimizzato per questo scopo. Tuttavia, in termini di giochi, è una grande delusione, anche con titoli ottimizzati per Mac. È difficile fare un paragone con i PC: nei benchmark sintetici i chip “M” di Apple se la cavano molto bene. Con alcuni programmi (ad esempio giochi) la grafica integrata dei MAC non raggiunge la potenza di calcolo delle GPU dedicate dei PC. Inoltre, è difficile fare raffronti, non solo perché l’architettura delle due macchine ora è diversa, ma anche il sistema operativo influisce molto sulle prestazioni complessive.

Tastiera

La tastiera del MacBook Pro 2022 è abbastanza spaziosa da poter digitare comodamente per lunghi periodi. I tasti retroilluminati forniscono un buon livello di resistenza quando vengono premuti. Il touchpad è spazioso e reattivo come la tastiera.

Quanto alla Touch Bar, si tratta di uno degli esperimenti meno riusciti di Apple. Molte persone preferiscono avere i tasti di funzione appropriati al posto del piccolo display touchscreen. Considerando come i modelli Pro dell'anno scorso hanno eliminato la Touch Bar, è strano vederlo nel MacBook Pro 2022.

Fotocamere

La webcam frontale è davvero mediocre. In un mondo in cui così tante persone si affidano alle videoconferenze per lavoro e per restare in contatto con i propri cari, una fotocamera da 720p e per di più di bassa qualità, non è proprio l'ideale. Questo è doppiamente vero quando i MacBook Pro del 2021 e il nuovo MacBook Air sono tutti dotati di fotocamere a FullHD. Considerato il costo della macchina, Apple non ha scusanti.

Vale la pena acquistare MacBook Pro 2022?

Design a parte, il MacBook Pro 2022 è certamente migliorato rispetto al suo predecessore in termini di prestazioni e autonomia: se quella dichiarata da Apple è di 20 ore, quella reale misurata si assesta intorno alle 18, un risultato eccezionale.

Tuttavia, non si può ignorare il costo decisamente elevato, che cresce ancora di più se si vuole avere una quantità di RAM e di memoria di massa adeguata alla categoria nonché la selezione delle porte minima: sono presenti infatti solo due porte, Thunderbolt/USB4 a sinistra e un jack per le cuffie a destra. Troppo poche e concentrate su un solo lato.

Sebbene MacBook Pro 2022 sia molto valido, alla fine la sensazione è quella che Apple non ci abbia investito quanto avrebbe dovuto, consapevole che comunque i Macbook sono quasi degli status symbol che si vendono sempre bene e a qualsiasi prezzo.