News

App: ecco come funzionano gli "store" per scaricarle

17 novembre 2016
smartphone app

17 novembre 2016

Dai giochi al turismo, dalle news allo shopping online. Uno smartphone o un tablet senza app serve a ben poco. Ma come possiamo arricchirli di applicazioni? Esistono i cosidetti "store", veri e propri negozi virtuali dove fare shopping di app. Ecco come funzionano i due più importanti: App Store e Play Store.  

Quando compri uno smartphone, a parte alcune funzioni di base (telefono, email, servizio meteo, torcia...), lo trovi per lo più vuoto: al suo interno ci sono solo pochi programmi base e qualche altra funzione. In pratica non ha nessuna app. Le app sono i software che rendono il telefono il più vicino possibile alle tue esigenze. Sta a te, in base ai tuoi gusti, scegliere i programmi da inserire nel cellulare e, di conseguenza, sta anche a te scaricare le app. Per questo esistono i cosiddetti app store, i negozi virtuali che vendono (a cifre che oscillano tra zero o pochi centesimi di euro fino a centinaia di euro) i singoli programmi per i tuoi cellulari. A oggi i negozi di applicazioni più diffusi sul mercato sono Google Play Store e App Store, legati, rispettivamente ai dispositivi che hanno un sistema operativo Android o Apple (ma ne esistono anche altri, legati per esempio a Windows o Blackberry). In genere, i produttori hanno scelto di rendere le loro applicazioni disponibili su tutte le piattaforme, e sono piuttosto rari i casi in cui sono presenti solamente in uno store e non in un altro. Esistono app sia gratis sia a pagamento e i prezzi tendono a non cambiare da un negozio all'altro. Per pagare occorre collegare all'account una carta di credito o una prepagata, tipo gift card, di quelle che si trovano in vendita nei supermercati o nei negozi specializzati.

App Store

È gratuito e in pratica si tratta del negozio ufficiale di Apple, legato a tutti i dispositivi che usano iOS (iPhone, iPad e iPod Touch), sui quali si trova preinstallato. L’App Store è raggiungibile anche da computer, ma solo tramite il programma “iTunes”, scaricabile dall’indirizzo http://www.apple.com/it/itunes/ download/ e poi andando nella sezione “App Store”.

Invece, per accedere all’App Store direttamente da un dispositivo mobile iOS serve un ID Apple (si crea quando si accende il dispositivo per la prima volta) e bisogna indicare un metodo di pagamento (o specifi care che non se ne vuole nessuno). Ecco quali sono i comandi principali dello store per scaricare un'applicazione:

  • Schermata Primo piano: si vedono le app più popolari, le novità e quelle consigliate. Se cerchiamo qualcosa di specifico, in alto a sinistra potremo esplorare le app per categoria o scoprire le più scaricate.
  • Tasto Cerca, per cercare le app partendo da parole chiave.
  • Tasto Aggiornamenti, per avere sempre la versione più recente dei singoli programmi.
  • Una volta trovata la app che ti può interessare, basta cliccarci sopra per accedere alla schermata di dettaglio, con il nome, l’indicazione dell’età minima consigliata e il nome del produttore.
  • Un po’ più in basso, a destra, si trova la scritta Ottieni (se la app è gratuita) oppure il prezzo.
  • Cliccando Ottieni e poi Installa verrà chiesto di inserire la password del nostro ID Apple e comincerà il download. Se invece l’app è a pagamento, toccando il prezzo comparirà la scritta Acquista e poi sarà richiesta la password. Il metodo di pagamento previsto è la carta di credito o le card prepagate Apple, acquistabili in molti supermercati e negozi.

Play Store

È gratuito ed è l'app store ufficiale di Google, da cui è possibile scaricare le applicazioni per i dispositivi che usano il sistema operativo Android. È l’evoluzione del vecchio Android Market ed è preinstallata su tutti i dispositivi che usano questo sistema. Il Google Play Store è raggiungibile anche da computer all’indirizzo https://play.google.com.

Ma come si scarica un'app Play Store?

  • Bisogna eseguire l’accesso con il proprio account Google (lo stesso della email Gmail) e si raggiunge così la schermata principale.
  • L'uso è piuttosto semplice: in alto appare una barra bianca, in cui scrivere cosa si cerca (il nome della app o una parola chiave).
  • Subito sotto, trovi sia le app consigliate (perché diffuse o perché in linea con quelle già scaricate da noi) sia tutte le app disponibili divise per categoria (giochi, fotografia, musica...).
  • Trovata l'app che ti interessa, possiamo vederne un'anteprima e poi, se ci piace, installarla.
  • Una volta scelta la app, vedi a fianco del logo il suo nome, quello del produttore e l'indicazione Pegi, che indica l'età minima consigliata. Un po’ più in basso trovi sia il prezzo di vendita, sia la scritta Installa (se la app è gratuita).
  • Cliccando appare una finestra relativa ai permessi da concedere per far funzionare la app e, una volta dato l'ok, parte il download.
  • Se il programma è a pagamento, toccando il prezzo si aprirà la schermata relativa al metodo scelto per pagare (carta di credito, PayPal o il codice gift card del Google Play Store) e la richiesta di autorizzazione.