News

Costi illeciti per chi va in rosso sul conto class action di Altroconsumo contro Intesa San Paolo

25 novembre 2010

25 novembre 2010

Commissioni di massimo scoperto, penali per conti in rosso, costi illeciti richiesti ai correntisti senza fido. Sono le clausole nei contratti degli utenti di Intesa Sanpaolo oggetto della class action intrapresa da Altroconsumo.

Class action depositata al Tribunale di Torino
Altroconsumo ha depositato presso il Tribunale di Torino una class action per richiedere il risarcimento dei costi illeciti fatti pagare ai correntisti di Intesa San Paolo: si tratta di commissioni di massimo scoperto, spese sostitutive e alti interessi applicati dalla banca sui conti non affidati, vale a dire i conti ai quali, al momento dell'apertura, non è concesso un fido.
Parte della norma incostituzionale
Altroconsumo chiede anche che venga dichiarata l'incostituzionalità della normativa sulla class action, nella parte in cui prevede che la legge stessa non sia retroattiva, ovvero che non sia possibile intraprendere una class action per illeciti avvenuti prima del 16 agosto 2009..


Stampa Invia