News

Una Smart agli sportelli Bnl rate poco trasparenti

08 giugno 2010

08 giugno 2010

La pubblicità invita a comprare la Smart Revolution in una delle 820 agenzie Bnl. Allo sportello però non si trova nessuna informazione sui costi del prestito: mancano i foglietti informativi e bisogna seguire un iter complicato per attivare l'offerta.

La pubblicità invita a comprare la Smart Revolution in una delle 820 agenzie Bnl. Allo sportello però non si trova nessuna informazione sui costi del prestito: mancano i foglietti informativi e bisogna seguire un iter complicato per attivare l'offerta.

Illustration1

Prestito per l'auto
Bnl fa un'offerta di prestito finalizzato del tutto nuova: comprare a rate direttamente allo sportello delle sue filiali una Smart "a 10.890 euro con un finanziamento agevolato, con rate da 111 euro al mese senza maxirata finale e con le prime sei rate in omaggio" (per le auto immatricolate entro il 30 giugno 2010).

Nessuna traccia dei foglietti informativi
Nessuna traccia del foglietto informativo con le condizioni del prestito che, per legge, deve essere messo a disposizione del pubblico. Non è stato possibile recuperarne uno né sul sito della banca né allo sportello. Nelle due agenzie (una a Milano e una a Roma) che abbiamo visitato a metà maggio nei panni di potenziali clienti la mancanza di informativa da consegnare al cliente è stata giustificata dalla "recentissima" partenza della campagna promozionale (all'inizio del mese). Ci è stata consegnata (fotocopiata e ritagliata) solo la scheda tecnica della vettura, poiché non poteva essere rilasciato (in quanto a "uso interno) ad estranei materiale sulle specifiche del contratto di finanziamento. La pubblicità assicura, invece, che le condizioni e i fogli informativi sono disponibili in tutte le filiali Bnl.

Spunta l'obbligo del conto corrente
Nella pubblicità non si fa cenno al fatto che per godere dell'offerta è obbligatorio aprire il conto corrente (nella filiale di Roma ci hanno detto che era necessario anche accreditare lo stipendio). E nemmeno del fatto che non basta, come sembrerebbe dal messaggio pubblicitario, andare allo sportello per attivare il prestito. La procedura da seguire è molto più complicata secondo quanto ci hanno riferito nella filiale milanese che abbiamo visitato. Ecco l'iter per usufruire di questa campagna: bisogna prima visitare una concessionaria Smart e ordinare la vettura. Poi, ritirata la documentazione, la concessionaria avrebbe inoltrato le pratiche a Bnl. Approvato il finanziamento, la sottoscrizione del contratto sarebbe avvenuta in un'agenzia della banca.

Il prestito non è tra i più convenienti
Ma quanto costa veramente questo prestito? Visto che non c'era il foglietto informativo abbiamo usato il comunicato stampa di Bnl e la pubblicità per fare i conti. Nel messaggio pubblicitario si legge che il prezzo di 10.890 euro si riferisce alla Smart Revolution fortwo coupé 52 Kw mhd, Iva e messa su strada inclusa (IPT esclusa). È necessario versare un anticipo minimo di 1.750 euro. Sono previste 120 rate da 111 euro al mese (di cui le prime sei pagate direttamente da Smart), le spese di istruttoria sono pari a 250 euro, la polizza a copertura del credito (facoltativa) costa 601 euro, l'imposta sostitutiva 25 euro: il Tan è al 5,95% e il Taeg al 6,71%. Non sono previste penali di estinzione anticipata. Anche se dal messaggio pubblicitario non risulta, in filiale ci hanno chiesto di aprire un conto corrente in Bnl. Fatti i dovuti calcoli (anticipo compreso) il Taeg è del 7,24% che sale all'8,83% includendo, anche tra le spese, l'assicurazione a copertura del credito. Un'offerta in linea con i Taeg dei nostri Migliori Acquisti per i prestiti personali, quindi non così conveniente.


Stampa Invia