• Home
  • Salta la partita? Sì al rimborso

Calcio: se salta la partita hai diritto al rimborso

L'Antitrust contesta a 9 squadre di Serie A le condizioni di vendita di abbonamenti e biglietti: ci sono clausole che vanno cancellate. Aiutaci a far valere i tuoi diritti di tifoso.

Salta la partita? Sì al rimborso

Il supporto che ti diamo è totalmente gratuito. In questo modo diventi anche FAN di Altroconsumo e ne sostieni le battaglie

Dopo il pasticcio del campionato "spezzatino" e quello sui diritti del calcio in tv, i tifosi italiani continuano a essere vessati: ora è la volta di quelli che le partite le vanno a vedere allo stadio. Juve, Milan, Inter, Roma, Lazio, Atalanta, Udinese, Cagliari e Genoa, infatti, non consentono ai propri abbonati o a chi acquista una singola partita di ottenere il rimborso in caso di rinvio del match o di chiusura dello stadio.

L'Antitrust indaga sulle clausole che negano il rimborso

Secondo l'autorità garante, ci sarebbero alcune clausole nelle condizioni di vendita di abbonamenti e singoli biglietti che prevedono l'impossibilità per il tifoso di chiedere il rimborso se ad esempio una partita viene sospesa o spostata (per cause imputabili o meno alla società di calcio) o se viene disposta la chiusura dello stadio.

In particolare, queste clausole priverebbero i tifosi del diritto a ottenere:

  • il rimborso di parte dell’abbonamento o del biglietto della singola partita in caso di chiusura dello Stadio o di parte dello stesso;
  • il rimborso del biglietto della singola partita in caso di rinvio, sia per fatti imputabili alla società, sia a prescindere della responsabilità di quest’ultima;
  • il risarcimento del danno qualora tali eventi siano direttamente imputabili alla società.

Clausole che contrastano con il Codice del Consumo e che l'Antitrust ha già chiesto alle società di modificare. Solo Parma e Bologna lo hanno fatto: per le altre 9 squadre di Serie A sono scattati allora altrettanti procedimenti istruttori.

I diritti di tifosi e abbonati

E' il momento per i tifosi italiani di far valere i propri diritti. Juve, Milan, Inter & Co. devono modificare quelle clausole e permettere ai tifosi che acquistano un abbonamento o un singolo biglietto di ottenere il rimborso in caso in cui siano impossibilitati a seguire la propria squadra in una data o uno stadio diversi da quelli originari. 

Per questo abbiamo diffidato tutte e 9 le società di calcio. Se anche tu sei un tifoso, hai un abbonamento o acquisti singole partite, iscriviti a questa azione e aiutaci far modificare queste clausole vessatorie. Se ancora non ti è capitato di vederti negare un rimborso per colpa di queste clausole, è nel tuo interesse fare in modo che i tuoi diritti di tifoso e consumatore siano tutelati anche in casi come questi.

E se invece hai già dovuto rinunciare a seguire la tua squadra per un rinvio o uno spostamento e non hai potuto ottenere il rimborso, scrivici (nell'apposito campo bianco qui a fianco) in quale occasione e raccontaci come è andata: stiamo infatti preparando un dossier da inviare alle società e all'autorità per far ottenere i rimborsi che ti spettano.

Per partecipare all'azione

Se sei già socio Altroconsumo entra nel sito con le tue credenziali e troverai i campi del form già pre-compilati; se vuoi puoi raccontarci la tua esperienza, poi clicca su "Partecipa all'azione".  Se non sei ancora socio, compila i campi del form e partecipa all'azione: allo stesso tempo potrai diventare FAN di Altroconsumo.

Diventando gratuitamente FAN di Altroconsumo avrai la possibilità di unirti alla più grande Organizzazione italiana di consumatori, supportare la nostra missione e diventare più consapevole ed informato nei tuoi consumi.  Potrai inoltre accedere ad una serie di contenuti esclusivi selezionati per te, ricevere newsletter informative, avere informazioni e aggiornamenti su class action, gruppi di acquisto, petizioni oltre a usufruire di un’Area Personale dove potrai salvare il tuo profilo ed entrare a far parte della nostra community.