News

Antitrust: il conto corrente postale si estinguerà in tempi rapidi

20 agosto 2014

20 agosto 2014

Niente più ostacoli o ritardi per le richieste dei consumatori di estinguere i rapporti di conto corrente. L’Antitrust ha accettato gli impegni presentati da Poste Italiane S.p.A. ritenendoli idonei a rendere effettiva la possibilità di risolvere il contratto di conto corrente in tempi rapidi.

Da oggi il conto corrente potrà essere chiuso in massimo 15 giorni e nulla più sarà chiesto al correntista. A stabilirlo è l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato che ha ritenuto gli impegni presentati da Poste Italiane idonei ad accelerare il processo di estinzione dei conti correnti e a favorire la mobilità della clientela. Si chiude così l’istruttoria avviata a novembre dello scorso anno per verificare eventuali comportamenti scorretti sulla chiusura dei C/C.

Più trasparenza  e tempestività

Le nuove misure prevedono il rispetto di tempi massimi di chiusura dei conti correnti pari a 15 giorni, salvo casi particolari. La società Poste Italiane si è impegnata poi a rendere maggiormente trasparenti tutte le procedure necessarie alla chiusura del rapporto e a sospendere le spese di tenuta conto sin dal giorno della richiesta di chiusura, garantendo la tempestiva comunicazione al consumatore, nel caso in cui ci fossero eventuali problemi relativi al completamento della procedura.

Nulla è dovuto dal correntista

Inoltre Poste Italiane ha stabilito che non richiederà più il versamento di una somma forfettaria ( in precedenza pari a 75 euro) in caso di saldo insufficiente al momento della presentazione della domanda di chiusura conto e comunicherà subito la data effettiva di estinzione del rapporto. Allo stesso modo, infine, è previsto il rimborso delle spese di tenuta del conto corrente sostenute fino ad ora dai consumatori che hanno proceduto alla chiusura del rapporto nel periodo compreso tra il 1° settembre 2007 e la data del provvedimento dell’Autorità Garante della Concorrenza. Questo nel caso in cui, per motivi imputabili a Poste Italiane, i tempi di estinzione abbiano superato quelli massimi di chiusura, previsti nel suddetto intervallo di tempo.  

Conti correnti bancari

E' ora che queste novità vengano applicate, con simili provvedimenti, anche ai conti bancari. Per questi ultimi, infatti, si registrano gli stessi problemi di barriere alla mobilità, dovuti soprattutto ai tempi lunghi di chiusura che spesso impongono al correntista l’applicazione di costi ingiusificati. Se ti sei accorto dall'estratto conto che la banca ti fa pagare troppe spese legate al conto corrente consulta la nostra banca dati. Oltre 300 conti correnti di 45 istituti bancari per individuare il meno caro in base alle tue abitudini di utilizzo.

 

 TROVA IL CONTO CORRENTE MENO CARO

 


Stampa Invia