Recensioni

Nuova Astra: il test sulla compatta di casa Opel

23 marzo 2016
Nuova Opel Astra

23 marzo 2016

È stata già incoronata auto dell'anno 2016. Per capire come si comporta su strada, siamo saliti a bordo della nuova Opel Astra e abbiamo percorso 2.000 chilometri. La tenuta di strada è buona e gli ampi spazi interni la rendono molto confortevole. Ma la visibilità posteriore, limitata dai larghi montanti, lascia un po' a desiderare.

Uno sguardo rapido

Recentemente ha ottenuto il titolo di auto dell'anno 2016. Parliamo della nuova Astra, l'auto familiare di casa Opel. Per capire come si comporta, siamo saliti a bordo e abbiamo percorso 2.000 chilometri, sia in laboratorio che su strada. La nuova Astra ha mostrato buone performance e si pone come diretto rivale di modelli come la Ford Focus e la Peugeot 308, ma è anche competitiva con modelli più costosi come la Mercedes Classe A, la BMW Serie 1 e l'Audi A3.

Pro e contro

  • Buona tenuta di strada
  • Alto livello di sicurezza (attiva e passiva)
  • Abitacolo spazioso
  • Motore agile e cambio preciso
  • Mediocre visibilità complessiva
  • Manca la sesta marcia

Specifiche tecniche

  • 1.0 Turbo   
  • 105 cavalli, 998 cc di cilindrata
  • Bagagliaio: 335 litri (705 litri con i sedili abbattuti)
  • Consumo medio: 5,2 litri di benzina ogni 100 chilometri
  • Prezzo: da 20.600 euro

All'interno dell'abitacolo, la visibilità (soprattutto quella posteriore, dove i montanti sono troppo larghi) lascia un po' a desiderare. Ci è piaciuta la telecamera posteriore, il supporto dei sensori di parcheggio, le luci a Led e l'illuminazione in curva. Sia davanti che dietro l’automobile consente un accesso comodo e veloce. Abbiamo apprezzato le grandi portiere posteriori e l'ampio angolo di apertura. I sedili anteriori presentano un’ottima regolazione in altezza. Purtroppo, però, il sedile passeggero anteriore non può essere abbattuto.

La visibilità posteriore, a causa dei montanti molto larghi, lascia un po' a desiderare.

L’abitacolo anteriore è molto spazioso. L'altezza e la larghezza interne sono elevate e rendono l’abitacolo decisamente confortevole. Il comfort dei sedili è di altissimo livello, anche per quelli posteriori abbiamo apprezzato lo spazio a disposizione. Nonostante la nuova Opel Astra sia più corta di 5 cm e più bassa di 2,5 cm rispetto al modello precedente, offre sicuramente più spazio.

Tecnologia e interni

La consolle centrale è stata alleggerita e risulta meno pesante. L'Opel Astra è il modello scelto dal brand per rilanciare il servizio OnStar che, dopo 20 anni, consente l'aggiunta di nuove funzionalità come l'assistenza stradale in caso di emergenza e la connessione internet. Questo pacchetto costa 500 euro. Il servizio OnStar è in abbonamento a partire da 99 euro all’anno.

Fari a Led e interazione con lo smarphone

L'Astra introduce anche la nuova generazione di infotainment IntelliLink (da 670 euro), pronto a interagire con lo smartphone, e la nuova fotocamera frontale con funzioni migliorate per il riconoscimento dei segnali stradali e l'avviso di collisione con frenata automatica di emergenza. Da notare anche l'utilizzo per la prima volta dei fari a Led IntelliLux. Questa illuminazione permette di guidare regolando automaticamente la lunghezza e la distribuzione dei fasci luminosi in ogni situazione di traffico.

Rispetto alla versione precedente, la consolle centrale è stata alleggerita

Aria condizionata e sospensioni

Abbiamo apprezzato il sistema di aria condizionata, con un design chiaro è stato spostato in una posizione più alta. Ma il tachimetro e rpm del pannello sono molto piccoli e un po' difficili da leggere. Nei nostri viaggi, le sospensioni sono state uno degli aspetti che ci hanno più sorpreso in positivo, perché sono in grado di fornire un eccellente comfort e di assorbire molto bene i dossi più lunghi. Solo, anche a un'andatura lenta, accusa una maggiore sensibilità nelle buche.

Un'auto molto silenziosa

La nuova Opel Astra è anche molto silenziosa. A 130 km/h abbiamo misurato 68 decibel nell'abitacolo. Il motore a 3 cilindri offre tutta l'agilità necessaria e il sistema Start & Stop è affidabile ed efficiente. Per avviare il motore, non basta pigiare e sollevare il pedale della frizione: il conducente deve rilasciare anche il pedale del freno. Questa soluzione mantiene il motore in una sorta di stand-by e fornisce ulteriori risparmi.

Prestazioni e sicurezza

La nuova Opel Astra assicura una buona risposta in qualsiasi cambiamento di direzione. Nella prova ad ostacoli in velocità ha dimostrato di essere molto veloce a rispondere ai comandi e di facile utilizzo. A un'andatura di 100 km/h, sono necessari solo 35 metri per fermare completamente la vettura, il che è un buon risultato. La frenata di emergenza autonoma e l'allarme per l’uscita di strada sono equipaggiamenti opzionali.

Un sistema per evitare le collisioni

Il Lane Departure Warning assicura la correzione automatica dello sterzo se il conducente va fuori di corsia in modo involontario. L’allarme di collisione imminente proietta un Led sul parabrezza, con in più il segnale acustico e l'icona illuminata nel pannello di controllo. Funziona come una vera e propria sveglia. Se il conducente non reagisce alla segnalazione, il sistema aumenta la frenata o addirittura blocca la vettura, per evitare una collisione o ridurne l’impatto. Questo sistema funziona tra gli 8 e gli 80 km/h e, fino a 40 km/h, è in grado di immobilizzare completamente la macchina.