Consigli

Come evitare di farsi rubare la bici? I nostri consigli

06 aprile 2018
Come evitare di farsi rubare la bici

06 aprile 2018
Il furto delle due ruote è un evento più comune di quanto si possa credere: secondo le stime, almeno un ciclista su tre ne è stato vittima. Un fenomeno tutt'altro che marginale, che smuove qualcosa come 100 milioni di euro all'anno. C'è qualche semplice regola da seguire per evitare di incappare nei ladri di biciclette.

A cosa fare attenzione quando si acquista

Secondo le stime, almeno un ciclista su tre ne è stato vittima. Quello del furto delle biciclette è un fenomeno sempre più comune nelle nostre città, in grado di muovere un giro d'affari impressionante, pari a oltre 100 milioni di euro all'anno. Sull'onda questo problema diffuso sono nate anche diverse community online, pagine Facebook o gruppi che aiutano i possessori a ritrovare la propria due ruote. Anche se non possiamo scongiurare del tutto la possibilità di finire vittime di un furto, ci sono alcuni accorgimenti che possono aiutarci almeno a rendere difficile la vita dei ladri. Primo tra tutti, ricordarsi di legare la bici con un sistema di bloccaggio sicuro. Ma anche quando acquistiamo, è bene osservare qualche semplice regola.

Quando compri una bicicletta nuova

  • È buona norma trascrivere o fotografare il numero del telaio oppure quello di serie della nostra bicicletta. Alcuni rivenditori (come Decathlon) associano questi dati all'acquirente al momento dell'acquisto, operazione che ha consentito che diverse bici tornassero ai legittimi proprietari.
  • Fai alcune foto sia della bici intera che di qualche dettaglio utile a un eventuale riconoscimento. Queste serviranno per sporgere denuncia e anche per diffonderle sui vari forum e sulle pagine social. Potrebbero essere determinanti per documentare che la bici è effettivamente tua al momento del ritrovamento.
  • Personalizza la bici, così da renderla diversa dalle altre e quindi riconoscibile: applica adesivi, colori, accessori o dettagli particolari.
  • Se stai acquistando una city bike, meglio non scegliere un modello con ruota e sella a sgancio rapido: sono le più gettonate per i furti delle singole parti. Meglio verificarlo al momento dell'acquisto, perché è un aspetto su cui non è possibile intervenire in un secondo momento.

Attenzione prima di sceglierne una di seconda mano

I prezzi stracciati possono indurre in tentazione, ma quando valutiamo di acquistare una bicicletta usata è bene fare attenzione. È bene non alimentare il mercato delle bici rubate e, inoltre, sappi che chi ne acquista una è responsabile e, in caso di fermo, può essere accusato di ricettazione. 

  • Diffida di bici vendute a meno di 70 euro: anche se vecchia, una bicicletta non si svaluta mai così tanto;
  • Non acquistare da mercatini o da persone per strada che non sono in grado di documentare la vendita;
  • Richiedi sempre i dati del venditore (fotocopia di un documento d'identità) e, possibilmente, anche la copia della ricevuta di acquisto;
  • Chiedi al venditore di sottoscrivere un foglio dove dichiara di vendere una bici di sua proprietà: puoi utilizzare questo modello che ha pubblicato la Polizia locale di Milano. È vero che potrebbe mentire, ma è sicuramente un disincentivo;
  • Controlla i venditori online, verifica la quantità di biciclette che hanno venduto;
  • Se l'annuncio contiene dettagli sulla bici (dimensioni della ruota, cambio...), può darti un'idea della sua affidabilità.

Stampa Invia