ultimo aggiornamento: 01/04/2019

Ripensamento Iliad

Buongiorno. Nel mese di gennaio abbiamo chiesto informazioni sulle offerte presso un box promozionale Iliad presente in un centro commerciale, specificando chiaramente la richiesta di portabilità del numero e i dubbi derivanti dal fatto che il numero di provenienza fosse un abbonamento Vodafone abbinato ad un contratto di rete fissa. Avendo ottenuto risposta affermativa, abbiamo sottoscritto il contratto che prevedeva un addebito di € 17,99 di attivazione e a seguire 7,99 €/mese di ricarica mensile. La sim Iliad non è stata inserita nel telefono (e quindi non usata) in attesa della cessazione della sim Vodafone in modo da non avere interruzioni di funzionamento del numero. Dopo alcuni giorni senza che accadesse nulla, abbiamo cominciato a chiamare l'operatore finchè alla fine ci è stato risposto che la portabilità del numero non era possibile a causa del fatto che si trattava di un abbonamento con tassa governativa, cosa che evidentemente la promoter non aveva capito. Pertanto, come concordato con l'operatrice al telefono, abbiamo compilato il modulo di recesso/ripensamento (che per una circostanza fortuita avevo sul mio computer) e lo abbiamo inviato via fax. Dopo qualche giorno siamo stati chiamati per dirci che il modulo era cambiato, che avevamo inviato un modulo vecchio e dovevamo scaricare il nuovo dal sito e rimandarlo. Dal momento che stavamo partendo non ci sarebbe stato possibile farlo immediatamente ma l'operatore ha risposto di non preoccuparci perchè sarebbe stata considerata la data del primo fax che cadeva entro il limite dei 14 giorni utili per il ripensamento. Al rientro abbiamo inviato il fax corretto ma nel frattempo ci sono stati addebitati i 7,99 € del mese di febbraio. Alle successive telefonate ci è stato risposto di non preoccuparci perchè la richiesta era in corso, per il rimborso ci sarebbe voluto un pò di tempo ma sicuramente ci sarebbe stato restituito anche il canone di febbraio. Il tempo è passato ed a marzo abbiamo ricevuto l'ulteriore addebito di 7,99 € del canone mensile. A questo punto telefoniamo per dire che se non si interrompe il pagamento mensile del canone non ne usciamo più, in prima battuta ci viene risposto che l'addebito automatico possiamo fermarlo da soli nell'area personale del sito Iliad e successivamente viene aggiunto che i canoni non ci saranno rimborsati perchè non abbiamo fermato l'addebito, cosa che avremmo dovuto fare fin dall'inizio (ma che nessuno ci ha comunicato, altrimenti ovviamente lo avremmo fatto subito). A seguire, abbiamo ricevuto il rimborso dei 17,99 € di spese di attivazione. La faccenda per Iliad è chiusa ed i 15,98 € dei canoni di febbraio e marzo non sono rimborsabili, pur non avendo mai usato la sim. A parte l'importo, tutto sommato modesto, il comportamento dell'operatore a mio parere è inaccettabile. Vorrei sapere cosa possiamo fare per far valere le nostre ragioni. Grazie.

User name

Commenta il post

Condividi la tua opinione o fai la tua domanda nel gruppo Bollette della comunità Internet e telefono!

2 Risposte

Ordina per :

Accedi con il tuo account per vedere il contenuto.

01/04/2019

Ciao Alessandro, ti consigliamo di mandare un reclamo scritto a Iliad: www.altroconsumo.it/reclamare
Buon pomeriggio!

Le migliori risposte

Accedi con il tuo account per vedere il contenuto.

29/03/2019
Le migliori risposte

a me circa un mese fa mi telefona una persona spacciandosi per tecnico della tim ,avevano necessita di cambiare il mio numero di casa adducendo motivi tecnici di centrale.alla fine mi volevano attivare una seconda linea , ho rifiutato immediatamente ,ma ancora oggi ricevo telefonate dai vari cal centerdi una richiesta di attivazione,si sono inventati un'altro modo per truffare il prossimo. Grazie