News

Come saremo: film in 3D anche in salotto

01 marzo 2010

01 marzo 2010
Sbalorditi dal cinema in 3D? Non vedete l’ora di vedere film in 3D anche a casa? Per una volta tanto non c’è da aspettare troppo: la tecnologia per fruire delle immagini stereoscopiche (così si chiamano in gergo) anche in salotto già esiste. Nei sistemi 3D casalinghi si impiegano occhiali (più pesanti e complessi di quelli del cinema) dotati di filtri a cristalli liquidi che oscurano ora una lente ora l’altra. Sullo schermo, poi, le immagini (riprese da due angolazioni diverse e destinate a ogni singolo occhio) vengono alternate 120 volte al secondo; un televisore (predisposto) invia agli occhiali un segnale radio per sincronizzarli allo schermo. Al momento non c’è ancora uno standard televisivo di trasmissione stereoscopico via etere, e il solo modo per sfruttare questi speciali televisori (a oggi pochissimi) è dotarsi di un lettore Blu-ray che supporti anche le funzionalità 3D.

Stampa Invia