• Home
  • Hi tech : Televisori
  • Stop ai talk show: Class action contro la Rai per violazione del contratto di servizio pubblico
News

Stop ai talk show: Class action contro la Rai per violazione del contratto di servizio pubblico

26 marzo 2010

26 marzo 2010

In 13.897 avete aderito alla nostra petizione contro lo stop ai talk show pre-elettorali. Ora Altroconsumo annuncia una class action contro Rai per mancata fornitura del servizio pubblico, per il quale gli utenti pagano il canone. Se sei un abbonato Rai, iscriviti a questa pagina per dimostrare il tuo interesse ad aderire alla class action.

In 13.897 avete aderito alla nostra petizione contro lo stop ai talk show pre-elettorali. Ora Altroconsumo annuncia una class action contro Rai per mancata fornitura del servizio pubblico, per il quale gli utenti pagano il canone. Se sei un abbonato Rai, iscriviti a questa pagina per dimostrare il tuo interesse ad aderire alla class action (le adesioni formali avverranno quando il Tribunale avrà deciso l'ammissibilità dell'azione).

Sulle private sì, in Rai no
Gli utenti pagano il canone per poter fruire del servizio d'informazione. Servizio che è stato sospeso arbitrariamente per decisione del CdA Rai e che invece può essere fornito da Mediaste, Sky e La7, dopo che il Tar del Lazio ha accolto il ricorso presentato dalle emittenti private contro il provvedimento del Garante (Agcom). Sorprendentemente, il Tar non ha invece accolto il nostro ricorso per sbloccare i talk show sulla Rai. Non ci fermiamo certo qui.

Class action per un'informazione completa
Con la class action Altroconsumo chiede il risarcimento del danno subìto dagli utenti, che pur pagando il canone non hanno potuto fruire del servizio pubblico d'informazione. La pluralità e diversità di fornitori di contenuti informativi, in concorrenza tra loro, è alla base di uno stato civile.


Stampa Invia