News

Televisori ecologici: 11 modelli alla prova

01 dicembre 2010

01 dicembre 2010

I nuovi televisori a schermo piatto lcd, led e plasma sono meno inquinanti dei vecchi modelli a tubo catodico, ma la sostenibilità è ancora lontana.

Testato l’impatto ambientale
Abbiamo messo alla prova 11 modelli di tv a schermo piatto (da 32” e 40-42”) delle principali marche appartenenti a tre diverse tecnologie: lcd tradizionali, lcd con retroilluminazione a led e plasma.
Abbiamo analizzato gli aspetti che incidono sull’impatto ambientale: grandezza e materiale delle confezioni, consumi, materiali usati per la costruzione.

Riparare e riciclare un televisore
Abbiamo valutato la riciclabilità dei materiali, anche in funzione della facilità con cui i tv si possono smontare. La scelta più ecologica consiste nel cercare di riparare un oggetto invece di buttarlo via e comprarne un altro: per questo abbiamo dato un giudizio anche alla riparabilità dei modelli testati.

Confronto con il tubo catodico
Alcune prove svolte anche su due vecchi modelli a tubo catodico ci hanno dato modo di appurare che con la nuova tecnologia l’impatto dei televisori è minore: diminuisce la quantità di materiale utilizzata e migliorano smontabilità e riciclabilità.

Sostenibilità dei televisori
I televisori di nuova generazione hanno un impatto ambientale ridotto rispetto ai modelli a tubo catodico, ma le nostre analisi evidenziano che la piena sostenibilità è ancora lontana.
• Devono cambiare alcuni materiali e vanno eliminate ancora molte sostanze potenzialmente dannose per l’ambiente, e sostituite se necessario con sostanze sicure.
• Deve essere pienamente possibile riparare le tv quando si guastano. Per questo le aziende dovrebbero rendere disponibili i pezzi di ricambio per molti anni successivi alla produzione di ogni modello.
•  Infine la facilità di smontaggio è ancora migliorabile: la miniaturizzazione di alcune componenti rende complicato smantellare il televisore.

La scelta più ecologica
La scelta più verde che si può fare al momento è di tenersi il più a lungo possibile la propria tv e usarla al meglio, per esempio evitando di lasciarla in stand-by quando è spenta.
Quando la buttate, smaltitela correttamente, portandola nel negozio dove comprate quella nuova (dove sono obbligati a ritirarla gratuitamente), o in un’isola ecologica.

Le marche del test

  1. LG
  2. Loewe
  3. Panasonic
  4. Philips
  5. Samsung
  6. Sharp
  7. Sony



Stampa Invia