Come testiamo

Come testiamo i dentifrici

tubetti di dentifricio

Abbiamo selezionato i più noti dentifrici sul mercato, li abbiamo mandati in un laboratorio specializzato che li ha sottoposti a delle scrupolose analisi per valutarne diversi parametri tra i quali la prevenzione della carie, il livello di abrasività e la capacità di rimozione delle macchie superficiali.

Abbiamo portato in laboratorio 12 dentifrici “normali” tra i più diffusi sul mercato per valutarne l’efficacia e sicurezza. Inoltre, abbiamo valutato il gradimento nell’utilizzo di comuni consumatori attraverso la nostra piattaforma di test collaborativi ConTEst. Infine, come sempre, abbiamo valutato la correttezza e completezza delle etichette.

Analisi di laboratorio

Le indagini svolte presso un laboratorio specializzato hanno riguardato l’analisi dei seguenti parametri per tutti i dentifrici:

  • prevenzione delle carie, ovvero la misurazione attraverso analisi chimica di quanto fluoro è effettivamente presente nei dentifrici, la cui quantità per essere efficace deve essere compresa tra 1000 e 1500 ppm;
  • livello di abrasività, che dovrebbe essere più basso possibile in modo tale da non creare problemi alla superficie dei denti con l’uso prolungato nel tempo. Per questo parametro è stato eseguito un metodo in vitro chiamato “RDA - relative dentin abrasion”;
  • rimozione delle macchie superficiali causate da cibo e alcune bevande (come vino e caffè) che rappresenta l’unica azione legata all’aspetto dei denti che un dentifricio possa esercitare, come dimostrato dai buoni risultati complessivi. Anche in questo caso è stato eseguito una metodologia specifica in vitro chiamata “PCR -pellicle cleaning ratio”.

Prova d’uso

Le sensazioni derivanti dall’utilizzo dei dentifrici sono state raccontate da 160 comuni consumatori che si sono candidati nella nostra piattaforma di test collaborativi ConTEst e sono stati selezionati per provare i dentifrici (resi opportunamente anonimi, quindi non riconoscibili) per diversi giorni. Sono state valutate le caratteristiche cosmetiche dei dentifrici, come odore, aspetto, consistenza, gusto e altre relative alla percezione dell’efficacia pulente.

Etichette

Infine, abbiamo verificato la presenza in etichetta di informazioni obbligatorie e facoltative che possono aiutare il consumatore nella scelta. Abbiamo anche verificato e penalizzato la presenza di claim scorretti.