Consigli

Cosmetici: come sceglierli sicuri

09 maggio 2016
cosmetici sicuri

09 maggio 2016

Chi utilizza molti prodotti per il corpo rischia di essere esposto a una quantità eccessiva di sostanze che potrebbero interferire con il sistema ormonale. Ma un modo per evitarlo c’è: leggere le etichette

Sei certa che i cosmetici che usi quotidianamente alla lunga non ti diano dei problemi? E quando gli scegli leggi sempre la lista degli ingredienti riportata sull'etichetta? Forse non lo sai ma molti cosmetici contengono sostanze che possono interferire con il tuo sistema ormonale. E se usi molti di questi prodotti il rischio è di essere esposto a una quantità eccessiva di queste sostanze. Lo dimostra un test di qualche anno fa, nel quale, per stabilire quali prodotti contengono queste sostanze e in quale quantità, avevamo portato in laboratorio decine di prodotti tra creme, deodoranti, trucchi, shampoo, collutori, smalti e balsami. Qui trovi i risultati completi di quella indagine.

Va detto che per tutti i cosmetici analizzati le sostanze ricercate (soprattutto, ma non solo, ethylhexyl methoxycinnamate, filtro UV e propylparaben, conservante) rispettano i limiti di legge. Tuttavia, una persona che fa un uso intenso di cosmetici, incluse le creme solari, rischia di essere esposta oltre i limiti raccomandabili. Come fare, quindi, a evitare queste sostanze?

Consigli per scelte sicure

Nel caso dei cosmetici, abbiamo un importante vantaggio: tutti gli ingredienti sono elencati in etichetta, per legge. Si può quindi scegliere con buona consapevolezza.

  • Leggi sempre la lista degli ingredienti e preferisci i prodotti privi delle sostanze più dubbie.
  • Fai particolare attenzione ai prodotti che rimangono a lungo a contatto con l’organismo, come le creme, rispetto ai prodotti che si risciacquano, come saponi e shampoo.
  • Se usi molti cosmetici, evita in particolare i prodotti che contengono propylparaben e butylparaben, specialmente se sono creme che non si risciacquano.
  • Evita l’uso non giustificato di prodotti che contengono filtri UV (ma non scordarli mai se ti esponi al sole).
  • Presta particolare attenzione ai prodotti per i bambini e le donne in gravidanza: sono due categorie più sensibili agli effetti degli interferenti endocrini.
  • Non lasciarti incantare da slogan di scarso significato, come “naturale”, “ipoallergenico”, “clinicamente testato” e simili: per scegliere basati solo della lista ingredienti riportata sulla confezione, che dà le uniche indicazioni che posso essere utili.

Stampa Invia