News

Obbligazioni Carige non rimborsate, Bankitalia chiarisca

05 dicembre 2013
Obbligazioni Carige non rimborsate, Bankitalia chiarisca

05 dicembre 2013

Gli investitori in possesso di un'obbligazione di Banca Carige non saranno rimborsati. Anche se si tratta di una procedura regolare, questo non è un buon segnale: così abbiamo chiesto chiarimenti alla Banca d'Italia. Se non sei ancora uscito dai titoli del gruppo, meglio farlo subito.

Gli obbligazionisti del prestito Banca Carige 1,50% 2003-2013 subordinato ibrido con premio al rimborso convertibile in azioni ordinarie (Isin IT0003563035) avrebbero dovuto vedersi restituito il capitale investito, maggiorato del 16%. Invece, il pagamento non avverrà: il bond rimarrà “in vita” almeno per un altro anno e, nel frattempo, pagherà una cedola dell'1,5%.

La nostra richiesta alla Banca d'Italia

Anche se, almeno dal punto di vista formale, si tratta di una procedura del tutto regolare, abbiamo inviato una lettera alla Banca d'Italia per avere chiarimenti sul mancato rimborso. Abbiamo chiesto al Servizio investimenti finanziari di esporci, in maniera più approfondita, i motivi di questa decisione e se questo può comportare particolari rischi per tutti i soggetti detentori di prodotti finanziari del gruppo Carige.

Per saperne di più vai all'approfondimento di Altroconsumo Finanza.


Stampa Invia