News

Calcare nella macchina per il caffè: decalcificanti o rimedi naturali?

13 novembre 2015
calcare macchina del caffè

13 novembre 2015

Alcuni problemi delle macchine del caffè possono derivare da depositi di calcare. Ma come eliminarlo? Meglio un prodotto dedicato o rimedi naturali? Abbiamo testato cinque decalcificanti specifici: sebbene funzionino, meglio optare per aceto, bicarbonato o acido citrico.

La tua macchina per il caffè è diventata più lenta e rumorosa? Se vuoi cambiarla puoi consultare il nostro test sulle macchine del caffè espresso: ti permette di risparmiare, senza rinunciare alla qualità. Tuttavia potrebbe non essere ancora arrivato il momento di cambiarla: magari è solo incrostata di calcare. L'acqua, infatti, contiene sali di calcio e di magnesio che, quando riscaldati, possono formare il calcare, dannoso per gli elettrodomestici. Come eliminarlo quindi? È meglio comprare un prodotto apposito o utilizzare rimedi casalinghi, come aceto e bicarbonato? Per capirlo abbiamo testato cinque decalcificanti.

Cosa sono i decalcificanti?

Si tratta di sostanze acide che sciolgono il calcare. Tuttavia non sappiamo con esattezza cosa contengono perché la legge non obbliga i produttori a riportare l’elenco completo degli ingredienti in etichetta. Quello che sappiamo con certezza, invece, è che sono inquinanti per l’ambiente acquatico e la confezione vuota dei prodotti dovrebbe essere portata alla piazzola ecologica del comune, non buttata nei rifiuti domestici. Inoltre, essendo irritanti o corrosivi è importante: indossare guanti e occhiali di protezione, tenere lontano dalla portata dei bambini e fare attenzione alle superfici su cui si appoggiano.

Il nostro test

Abbiamo messo alla prova cinque prodotti decalcificanti per macchine da caffè: tre di marca (Nespresso, Gaggia e De Longhi) e due generici (Durgol e Elettrocasa). Li abbiamo poi confrontati con due sostanze alternative: aceto e acido citrico.



Con le nostre prove abbiamo visto che le prestazioni del decalcificante Durgol sono nettamente superiori a tutti gli altri prodotti che abbiamo testato, ma è un prodotto da utilizzare in extremis, se hai trascurato per molto la tua macchina. Il prodotto Nespresso e l'aceto, invece, sono simili. Gli altri prodotti (Gaggia, DeLonghi e Elettrocasa) sono leggermente più efficaci dell’aceto. L’acido citrico, però, ha efficacia comparabile ai prodotti testati.

Le alternative naturali

A conti fatti, sia economici sia ambientali, è meglio utilizzare le alternative naturali: sono altrettanto efficaci e non inquinanti. Ecco quali sono:

  • aceto: non è pericoloso, ma è comunque un acido e quindi alla lunga potrebbe danneggiare le parti in gomma della macchina. Il suo impatto ambientale non è nullo, anche se ovviamente inferiore ad altri prodotti detergenti e ha una leggera efficacia anticalcare. L’aceto (circa 250 ml e 750 ml acqua) va bene solo per una manutenzione occasionale, mentre per la decalcificazione periodica, meglio usare l’acido citrico (circa 10 g in 1 litro di acqua);
  • bicarbonato: non pericoloso, poco inquinante ed economico, ma non è una valida alternativa contro il calcare;
  • acido citrico: ha un impatto ambientale molto basso (54 volte meno dell’aceto), ma è meno facile da trovare, lo puoi acquistare nei consorzi agrari o negozi specializzati in prodotti “naturali” o online. Sulla confezione riporta l’indicazione irritante, perché è puro e va maneggiato con cautela. È efficace sul calcare.

Come eliminare il calcare

Il procedimento ti porterà vai da mezz’ora ad un ora. Andrebbe ripetuto a seconda dell’utilizzo della macchina e della durezza dell’acqua della tua zona ogni 3 mesi circa. Ecco come procedere:

  1. svuota completamente la macchina da capsule usate, nuove e acqua;
  2. riempi il serbatoio con acqua e acido citrico o il prodotto specifico (controllate la diluzione nelle istruzioni);
  3. posiziona un contenitore capiente sotto il beccuccio (almeno 1 litro);
  4. se la macchina ha il programma decalcificante utilizzalo altrimenti fai uscire la soluzione come se preparassi i caffè, senza usare il vapore, fino a che il serbatoio si sia svuotato completamente;
  5. riempi il serbatoio con acqua fresca e aziona la macchina nuovamente, finché non si svuota.

Stampa Invia