ultimo aggiornamento: 18/05/2022

INFILTRAZIONE DA GIARDINO A BOX

Buongiorno a tutti, sono nuovo qui e questo è il mio primo post quindi Vi chiedo scusa in anticipo se l'argomento è già stato trattato... in breve il problema come da titolo è il seguente: sono proprietario di un appartamento al piano terra in condominio con annesso giardino ad uso esclusivo e NON di proprietà che rimane quindi condomniale, sotto il giardino ci sono 2 box in uno dei quali si verificano infiltrazioni d'acqua ogni volta che piove causa rottura per ammaloramento della guaina impermeabilizzante. Chiaramente per procedere all'individuazione e successiva riparazione della breccia si dovrebbe fare uno scavo nel mio giardino e qui sorge il solito problema: suddivisione delle spese? ovvero scavo, lavoro ripristino guaina ecc... Premetto che è da giorni che mi sto "facendo una cultura" su questo tema poichè l'amm.re di condominio ne sa quanto me (o non vuole prendere una posizione?!) e in ogni post, articolo, sentenza ecc leggo cose diverse (art. 1125 - art. 1126 e via dicendo) dato che a quanto sembra non c'è una norma fissa che regolamenta questo problema... Sarebbe fantastico se a qualcuno fosse capitata la stessa cosa e potesse raccontare la propria esperienza. Beh credo di aver detto tutto, scatenatevi e grazie mille per il supporto! 

Andrea

User name

Commenta il post

Condividi la tua opinione o fai la tua domanda nel gruppo Vivere in condominio della comunità Casa e condominio!

1 Risposte

Ordina per :

Accedi con il tuo account per vedere il contenuto.

18/05/2022

Ciao, ho acquistato casa e mi sono accorto che vi è un verbale di assemblea che dà mandato all'amministratore di procedere alla sanatoria del problema.
Ho un lastrico solare di proprietà che genera infiltrazioni su due box garage di proprietà di altri condomini.
Sono stati vagliati 3 preventivi di altrettante imprese per lo scavo, posa della guaina (che deve essere anti-radice) e ripristino della situazione antistante.
Lo svuotamento del giardino al di sopra del manto erboso è completamente a carico del proprietario (tant'è che alcuni dirimpettai al piano terra hanno già iniziato a disboscare tutto).
L'amministratore condominiale non ha ancora fatto riferimento all'articolo coinvolto nella ripartizione dei costi ma afferma che, per quanto concerne le spese totali sopra descritte, sono per il 66,6% a carico del proprietario del giardino e del 33,3% a carico dei condomini, secondo i millesimi.
Io penso che non sia la ripartizione corretta e se dovesse andare avanti aprirò un contenzioso legale.
Per ora si è tutto un po' arenato per altri problemi condominiali più urgenti ma qualora avessi novità non esiterò a scrivere aggiornamenti