News

Telefonia fissa, nuove tariffe di Sky: il confronto con gli altri operatori

Il debutto del nuovo provider telefonico (solo in alcune città e per i suoi clienti) è segnato da pacchetti economicamente in linea con quelli dei competitor; un po’ cari i costi a consumo delle chiamate. Bene che non ci siano costi per il recesso.

10 luglio 2020
Sky Fibra

Il mondo della telefonia fissa si arricchisce di nuovi operatori: mentre diventa ufficiale l’arrivo di Iliad in questo mercato (rispetto al 2024 preannunciato, ora si dice nel 2021), Sky debutta nel settore con le sue nuove tariffe per la fibra, al momento disponibili solo per i suoi abbonati, ma in futuro aperte a tutti. 

In quali città sono disponibili?

La fibra di Sky si chiama Sky Wifi ed è realizzata in partnership con Open Fiber, società che gestisce e realizza infrastrutture di rete a banda larga, con velocità massima fino a 1 Gigabit per secondo. 

Al momento è attivabile solo dai clienti Sky con almeno un pacchetto di Sky TV e solo in 26 città: Ancona, Bari, Bologna, Brescia, Bresso, Cagliari, Catania, Cinisello Balsamo, Firenze, Genova, Messina, Milano, Modugno, Monza, Napoli, Padova, Palermo, Pavia, Perugia, Pescara, Selargius, Sesto San Giovanni, Sondrio, Torino, Varese, Venezia. 

Quanto costa? L’analisi delle offerte 

Sky propone tre pacchetti differenti con modem incluso.

  • Pacchetto base: si chiama Fibra100%, con velocità internet fino a 1 Gb/s, chiamate a consumo (verso fissi nazionali: solo scatto alla risposta da 0,19 euro; verso i cellulari, oltre allo scatto da 0,19 euro, c’è anche un costo di 0,19 euro al minuto, non proprio economico). 
    Costo: 29,90 euro al mese (i primi tre mesi sono in offerta e non si pagano); sono da aggiungere, ovviamente, le chiamate a consumo; l’attivazione è inclusa.
  • Pacchetto intermedio: si chiama Fibra100% con Ultra Wifi (spieghiamo a seguire in cosa consiste questa che è l’unica differenza rispetto al pacchetto base, oltre al prezzo), con velocità internet fino a 1 Gb/s, chiamate a consumo (come nell’offerta base in alto, quindi un costo non proprio economico per le telefonate verso i cellulari).
    Costo: 32,90 al mese (i primi tre mesi sono in offerta e non si pagano); anche in questo caso sono da aggiungere le eventuali chiamate a consumo. L’attivazione costa 50 euro.
  • Pacchetto avanzato: si chiama Fibra100% con Ultra Wifi + Voce Unlimited, prevede velocità internet fino a 1 Gb/s, chiamate illimitate verso fissi e mobili nazionali.
    Costo: 37,90 al mese (i primi tre mesi sono in offerta e non si pagano). L’attivazione costa 50 euro

Per quanto riguarda i primi due pacchetti – base e intermedio – la differenza è solo una (a parte il prezzo): il wifi è più potente nel secondo pacchetto, con due pod wifi inclusi, cioè piccoli dispositivi da posizionare in casa per poter estendere la rete. Questa seconda offerta è destinata ad abitazioni più grandi e su più piani dove, con il solo modem, potrebbe esserci qualche difficoltà per la rete ad arrivare bene in ogni punto. 

Rispetto al pacchetto base, in questa seconda opzione bisogna pagare un costo di attivazione (di 50 euro); la tariffa mensile è più alta di 3 euro, all’anno si tratta di 36 euro in più. 

L’ultimo pacchetto è identico a quello intermedio, ma con l’aggiunta delle chiamate illimitate incluse, pagando 5 euro in più al mese. La cifra è in linea con quella degli altri operatori per questo tipo di offerte. 

Il confronto con le altre tariffe

La tariffa mensile del pacchetto base di Sky è un po’ più cara delle più economiche offerte di fibra degli altri principali operatori (vedi tabella in basso), ma se andiamo a vedere i costi effettivi (considerando lo sconto iniziale e l’assenza di costi di attivazione), la tariffa diventa in realtà simile. 

Per poter fare il confronto abbiamo fatto un’estrazione dal nostro comparatore online dove è possibile scegliere la tariffa telefonica più conveniente (al momento le offerte di Sky non sono presenti perché, come detto, non sono aperte a tutti ma solo a chi è già cliente Sky). 

Poi, abbiamo calcolato il costo per i primi tre anni, inclusi sconti, costi di attivazione e di disattivazione: in questo modo abbiamo i costi effettivi confrontabili delle varie tariffe. Ecco il risultato.

provider tariffa spesa mensile
in euro
costo in euro
per i primi tre anni
(inclusi sconti, attivazione e disattivazione)
costo mensile effettivo
in euro 
WindTre WINDTRE Absolute modem non incluso 25,99  955,63  26,55
 Tiscali  UltraInternet Fibra Nuovi Clienti Opzione FULL  23,95   958,20  26,62
 Sky  Fibra 100%  29,90  986,70  27,41
 Vodafone  Internet Unlimited senza Vodafone Ready  26,90  996,40  27,68

Come si evince dalla tabella, il pacchetto base di Sky fibra – non avendo costi di attivazione e proponendo, al momento, uno sconto sui primi tre mesi di quasi 90 euro - è ai livelli delle altre tariffe più economiche per la fibra.

E in caso di disdetta?

Abbiamo analizzato le schede delle singole offerte disponibili sul sito di Sky: da quanto si legge, non c’è vincolo di durata contrattuale, quindi i clienti possono chiudere l’abbonamento senza che gli vengano richiesti i cosiddetti costi per il recesso anticipato o altri importi che nascondano una penale per la chiusura dell’abbonamento.

Anche la pagina “Trasparenza tariffaria” confermerebbe che il costo di recesso “non è previsto per le offerte Sky wi-fi”.

Quando l’utente vorrà chiudere l’abbonamento si prevede:

  • il pagamento di 29,90 euro per la disattivazione della linea (pari a una mensilità, quindi in linea con le indicazioni AgCom sui costi di disattivazione), che diventano 11,53 euro in caso di migrazione ad altro operatore;
  • la restituzione del modem in comodato d’uso gratuito incluso nell’offerta; l’operatore non può pretendere il pagamento di alcun importo per la concessione o l’acquisto del modem, purché l’apparecchio venga restituito. L’offerta può essere comunque utilizzata con un modem alternativo compatibile e Sky deve mettere a disposizione del cliente i parametri per la sua configurazione.

In conclusione

La tariffa base di Sky è, dal punto di vista economico, conveniente come quella dei suoi competitor. Scegliete tra pacchetto base e intermedio pensando alle dimensioni della vostra abitazione e quindi della necessità che potreste avere dei due dispositivi inclusi nella seconda offerta per migliorare la rete in tutti i punti della casa. La tariffa avanzata vi conviene solo se chiamate tanto. Dal punto di vista dell’eventuale disdetta, sembra che si possa stare abbastanza tranquilli a livello di spese: sono previsti solo i costi di disattivazione, abbastanza contenuti.