News

Fondi immobiliari di Poste Italiane: al via i rimborsi. Ecco cosa fare

20 aprile 2017
poste italiane

20 aprile 2017
È arrivata la proposta di risarcimento di Poste Italiane per gli oltre 24 mila investitori del fondo immobiliare Irs (che aveva perso circa il 60% del suo valore). Hai sottoscritto anche tu questo fondo? Contattaci: ti consiglieremo sul da farsi. E se decidi di accettare, ti aiutiamo a capire tempi e modalità del rimborso.

Tra il 2002 e il 2005 Poste Italiane ha venduto a moltissimi risparmiatori alcuni fondi immobiliari e uno di questi, Invest Real Security, è andato in scadenza il 31 dicembre 2016. È in quel momento che i risparmiatori hanno scoperto di aver perso gran parte del loro investimento: a conti fatti più della metà di quanto li avevano pagati. Tra i dividendi staccati in questi anni e i vari rimborsi, i consumatori coinvolti arriveranno a recuperare al massimo 1.050 euro, meno della metà dei 2.500 pagati a suo tempo durante il collocamento.  

Tuttavia Poste, che in questa vicenda ha ricoperto il ruolo di collocatore, in questi giorni ha inviato ai risparmiatori coinvolti una lettera con la quale manifesta la propria volontà di rimborsare tutti i sottoscrittori del fondo scaduto che abbiano acquistato e mantenuto continuamente fino al 31/12/2016 le quote presso gli uffici postali ma secondo due modalità distinte:

  • per chi ha più di 80 anni ci sarà un rimborso in denaro immediato;
  • per tutti gli altri investitori, ci sarà la possibilità di sottoscrivere un nuovo prodotto (una polizza vita) che in 5 anni dovrebbe garantire il recupero della perdita subita.

Per aderire ad entrambe le inziative c’è tempo dal 20 aprile 2017 al 6 giugno 2017. In aggiunta è stato sottoscritto un protocollo di conciliazione paritetica tra Poste e le associazioni di consumatori, tra le quali ovviamente anche Altroconsumo, con la finalità di assistere e tutelare tutti i risparmiatori che si trovassero in situazioni particolari. Se anche tu sei rimasto coinvolto in questa vicenda, compila il form qui sotto: ti invieremo tutte le informazioni sui dettagli della proposta e ti consiglieremo su cosa è meglio fare in base al tuo caso.

Hai acquistato anche tu il fondo immobiliare Irs venduto da Poste Italiane?

Contattaci

 

Bene l'impegno di Poste, ma meglio valutare caso per caso

Le condizioni del rimborso offerto da Poste sono un buon punto di partenza, soprattutto per quanto riguarda il doveroso rimborso diretto a chi ha più di 80 anni. Tuttavia per la gran parte dei sottoscrittori, Poste garantisce il recupero della perdita sul capitale investito (fissata da loro a 1.452 euro) tramite la sottoscrizione di una polizza vita ramo 1 (quello più sicuro) appositamente creata senza spese. Chi accetta verserà nella polizza i 400 euro che il fondo ha liquidato e Poste provvederà ad integrare l'investimento per portarlo da qui a 5 anni a compensare la perdita. Stima di rendimento atteso 2,8%: se sarà superiore il risparmiatore ne trarrà integralmente i benefici, se sarà inferiore Poste è disposta a coprire la differenza. L'adesione avrebbe inoltre natura transattiva, comporterebbe quindi la rinuncia per il singolo a chiamare Poste in giudizio.

Per qualsiasi dubbio se sei socio è sempre disponibile la nostra consulenza giuridica, dal lunedì al venerdì 9.00-13.00/14.00-18.00, al 02 6961550.

Fondi immobiliari di Poste italiane: ecco come è andata

Tra il 2002 e il 2007, Poste italiane ha offerto ai propri clienti la possibilità di investire in quattro diversi fondi immobiliari (Invest Real Security, Obelisco, Europa Immobiliare 1 e Alpha). In pochi anni si è arrivati a 340 mila quote vendute (del valore minimo di 2.500 euro ciascuna), per un totale di ben 850 milioni di euro raccolti. Con questo capitale i fondi avevano il compito di comprare proprietà immobiliari per poi rivenderle o affittarle e così suddividere i proventi delle operazioni tra gli investitori alla scadenza del fondo immobiliare, che solitamente cade a dieci anni dalla sua attivazione. Lo scorso 31 dicembre è giunto a scadenza il primo dei quattro fondi immobiliari, Invest Real Security: su una quota di 2.500 euro al cliente di Poste però sono tornati nel portafogli solo 390 euro. Così, considerando anche i proventi incassati dal cliente nel corso degli anni, invece di guadagnare, c'è stata una perdita del 60% circa.

Chi sono i responsabili?

Poste Italiane si è occupata del collocamento dei quattro fondi immobiliari finiti al centro della querelle, ma a gestire gli investimenti nel corso di questi anni c'erano altre società. E allora, di chi è la colpa di quello che è successo? Chi è il responsabile della perdita del capitale investito dai clienti postali? Congiuntura economica sfavorevole o cattiva, se non illecita, gestione dei fondi d'investimento? Nessuna norma obbliga a rimborsare un risparmiatore quando un'operazione finanziaria finisce in perdita: la legge lo impone solo se è dimostrato che non ci sia stata sufficiente informazione, una cosa difficile da provare a distanza di anni. Noi andremo comunque a fondo della questione e intraprenderemo tutte le strade possibili per individuare i responsabili.


Stampa Invia