News

Pratiche scorrette, Antitrust sanziona Intesa San Paolo, BNL Bnp Paribas, Unicredit e Ubi Banca

Antitrust chiude con una sanzione complessiva da oltre 20 milioni di euro i procedimenti avviati nei confronti di Intesa San Paolo, BNL Bnp Paribas, Unicredit e Ubi Banca. L'indagine, avviata dopo la nostra segnalazione, aveva portato a galla pratiche commerciali scorrette come la vendita combinata di polizze e mutui e l'obbligo per i richiedenti di aprire un conto corrente per avviare le istruttorie di mutui e surroghe. 

19 marzo 2020
banche affidabili

Si chiudono con sanzioni complessive di oltre 20 milioni di euro i procedimenti avviati dall'Antitrust lo scorso giugno 2019 nei confronti di Intesa San Paolo, BNL Bnp Paribas, Unicredit e Ubi Banca. Ai quattro istituti l'autorità ha contestato, tra le altre, anche la pratica scorretta delle vendite abbinate di prodotti facoltativi, come polizze o l'apertura obbligatoria di conti correnti, come condizione per concedere i mutui. La chiusura del procedimento arriva anche grazie alle nostre segnalazioni inviate a dicembre 2018.

Da dove siamo partiti: l'inchiesta su 14 agenzie 

Per svolgere la nostra inchiesta (pubblicata sul numero di InTasca di gennaio 2019), a metà novembre 2018 abbiamo visitato due uffici postali e 14 agenzie bancarie: Unicredit, Intesa San Paolo, Banca Popolare di Sondrio, Banco Bpm, Banca Carige, Che Banca!, Ing Direct, BNL BNP Paribas, Ubi Banca, Credit Agricole, Deutsche Bank, Banca Sella, Credito Valtellinese, Monte dei Paschi di Siena. La nostra richiesta alle banche era quella di poter effettuare una surroga su un mutuo acceso nel 2014. I risultati hanno evidenziato pratiche scorrette, come quelle che impongono a chi richiede un mutuo di aprire un conto corrente o di domiciliare lo stipendio presso la stessa banca, pena il buon fine della richiesta. Anche la polizza casa, anche se è stato pagato un premio unico con la vecchia banca, in caso di surroga non viene trasferita, perché la nuova banca richiede di acquistare ua nuova polizza direttamente o tramite compagnie convenzionate. Tutte pratiche ritenute scorrette dal Codice del consumo e che, adesso, l'Antitrust ha sanzionato.

Le sanzioni imposte dall'Antitrust

Oltre al pagamento delle sanzioni, l'Antitrust ha imposto ai quattro istituti di pubblicare a loro spese per un giorno un estratto della delibera Antitrust sui quotidiani Il Sole 24 ore, Il Corriere della sera e Il Messaggero. In particolare:

  • Intesa San Paolo è stata sanzionata per 4,8 milioni di euro per la vendita combinata di mutui e polizze;
  • BNL Bnp Paribas è stata sanzionata per 4 milioni di euro per la vendita combinata di polizze e mutui e per 1,65 milioni di euro per l'obbligo di apertura del conto corrente;
  • Unicredit è stata sanzionata per 4,75 milioni di euro per la vendita combinata di mutui e polizze e per 1,8 milioni di euro per l'obbligo di apertura del conto corrente;
  • Ubi Banca è stata sanzionata per 3,75 milioni di euro per la vendita combinata di mutui e polizze.