ultimo aggiornamento: 05/04/2020

IL MIO CASO CON TIM CONNECT XDSL

Anno 0) Avevo già, con Infostrada, una vecchia ADSL 20 Mega (Download 5/6 Mbit/sec - Upload 0.5 Mbit/sec).

1) Contattato al cellulare, in quanto già cliente mobile TIM, mi viene proposto TIM CONNECT XDSL (fino a 100 Mbit/sec) al prezzo di 26,90 €/mese (tim vision compreso) SENZA MAI citare gli aggiuntivi 5,89 €/mese per 36 mensilità obbligatorie cascasse il mondo! Tant'è che alla mia domanda, fatta alla signorina molto gentile, testualmente: "Dunque signorina mi conferma che io riceverò delle bollette mensili pari a 26,90 € tutto compreso anche con l'iva? Risposta: "Certo signore".

2) Qualche giorno dopo mi richiama un collega della signorina molto gentile per confermare il contratto (registrato telefonicamente). E sempre via cellulare finalmente emergono questi 5,90 €/mese annunciati alla fine della pappardella dell'offerta come un inciso marginale quasi fosse un taboo! Al che me lo aspettavo perchè studiato nel frattempo l'offerta c'era effettivamente scritto vicino ad un asterisco... Vabbè, ho detto, è stata una mia leggerezza, c'era scritto, mea culpa. Accetto ugualmente sapendo che la mia bolletta sarebbe diventata di 32,79 €/mese.

4) Consegnato il router, partito il servizio (maggio 2018) buono il risultato. SpeedTest Dowload 65/70 Mbit/sec, Upload 30/35 Mbit/sec. Buono considerando la distanza dall'armadietto TIM. Più che sufficiente per me. Verificato periodicamente, sempre gli stessi risultati. Contento.

3) Arrivano le bollette cartacee a 2 €/mese. La bolletta è arrivata a 34,79 €/mese. UFF!! Un bel salto da 26,90... Ho attivato la bollettazione digitale. Bolletta tornata a 32,79 €/mese.

4) Passati 12 mesi (maggio 2019) in bolletta appare la "Massima velocità" a 5 €/mese. Bolletta 37,79 €. Beh? Controlliamo. Fatto lo speedtest più volte con diversi providers noto che la velocità è sempre la stessa!! Anzi qualche volta è anche inferiore. Al che mi cominciano a girarmi.

5) Ho aperto una segnalazione tramite il portale chiedendo di togliere quel servizio/offerta in quanto non contrattualizzata e soprattutto senza nessuna differenza in termini di prestazioni chedendo di rimborsarmi il maltolto. In gennaio 2020 mi hanno risposto testualmente: "Gentile cliente, ci scusiamo per il disagio arrecato. In riferimento alla segnalazione di cui in oggetto, ti informiamo che abbiamo già provveduto a cessare i costi per l'opzione da te citata". Nel frattempo le bollette di febbraio e marzo 2020 sono ancora di 37,79 €.

6) In marzo apro una seconda segnalazione gemella della prima. Il 02/04/2020 mi rispondono testualmente: "Gentile cliente,a seguito della tua segnalazione del 26/03/2020, ti comunichiamo che in data 01/04/2020 abbiamo provveduto alla rimozione della Promo Max Speed, come da te richiesto. Non è stato possibile accogliere la tua richiesta di rimborso in quanto il servizio si rinnova automaticamente dopo il primo anno al costo di 5 euro, salvo richiesta di disattivazione daparte del cliente". Ahhh! Ma allora era scritto nel contratto! Beata ignoranza. Ma quanti sono quelli che si leggono il contratto per intero! E perchè i gentili signori che mi hanno venduto il servizio non hanno fatto nessun accenno su queste metamorfosi contrattuali?RISULTATO:1) Forse alla prossima bolletta vedrò tornare l'importo a 32,79 €/mese.2) Nel frattempo lo speedtest mi restituisce Download 28 Mbit/sec Upload 2,5 Mbit/sec.

MACCOME!! Dopo un anno sono tornato praticamente alla 20 Mega o poco più!! Ma non è il mio contratto questo ! ! ! ! Se pensate che tutto questo nasce solo per spiattellare un prezzo vantaggiosissimo! E' assurdo. Poi tutto questo ginepraio di clausule servono per recuperare il vero prezzo innominabile (i loro costi e profitti). Tutto questo è antipaticissimo e deprecabile, ma anche controproducente. Ma non fanno prima a dire apertamente quanto costa e basta come quando vai a comprare una qualsiasi altra cosa?

CONCLUSIONI:1) La truffa non è sempre dietro l'angolo. E' sempre scritta, magari in piccolo, ma ormai lo scrivono tranquillamente in grande tanto nessuno la legge perchè oggi per avere un servizio di telefonia/dati (diritto sancito dall'europa) devi presentarti dal rivenditore con l'avvocato.2) E' possibile che questo modus operandi non possa essere oggetto di controllo da parte dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (AGCOM) prima che le compagnie telefoniche perpetrino ai clienti questi contratti trabocchetto, e NON DOPO magari con delle class action che finiranno per condannare le compagnie a pagare multe ridicol-irrisorie?3) TIM. Per non passare dalla padella alla brace attenderò che il contratto scada (36 mesi) e poi archivierò Router Tim, Tim Expert, Massima velocità, Tim Vision, Chi è, Elenchi telefonici... Poi chissà dove andrò a finire a prendermi la prossima fregatura. Nel frattempo spero che "chi di dovere" metta un po' di civiltà in questa anarchia che avvantaggia solamente queste mega società che hanno il coraggio di osare, consapevoli che dove c'è libertà c'è anche la libertà di sottrarre denaro ai comuni mortali unilateralmente, liberamente, tranquillamente, impunemente. Nei "chi di dovere" mi ci metto anch'io, che nel mio piccolo posso fare ben poco, ma io penso di aver fatto quel ben poco di mia competenza raccontando il mio caso (che sarà la fotocopia di chissà quanti altri come il mio).

Un cliente TIM deluso.

User name

Commenta il post

Risposte

Nessun utente ha ancora risposto