News

Nexus One: il primo telefonino marchiato Google

08 gennaio 2010

08 gennaio 2010

Il lancio del Nexus One, nuovo telefono marchiato Google, avvenuto lo scorso 5 gennaio, segna una nuova svolta nel panorama dei "super-telefonini". L'era della diffusione di massa dei telefoni collegati a internet è ormai alle porte?

Il lancio del Nexus One, nuovo telefono marchiato Google, avvenuto lo scorso 5 gennaio, segna una nuova svolta nel panorama dei "super-telefonini". L'era della diffusione di massa dei telefoni collegati a internet è ormai alle porte?

Nexus One farà concorrenza all'Iphone
In realtà, più che le funzionalità sembrano proprio il nome e la potenza di fuoco della casa madre a farne uno dei più probabili avversari dell'iPhone. Il telefonino, tra l'altro, è costruito da Htc, non da Google, che è invece il produttore del suo sistema operativo, Android (qui nella sua ultima versione). Ma questo non è il primo telefonino con Android: Htc ne ha già qualcuno sul mercato da un anno a questa parte, poi c'è il nuovo Motorola Milestone e altri di altre case.

L'unica differenza sembra essere che questa volta Google ci ha messo il suo nome sopra, e che si occupa anche della vendita, tramite il sito http://www.google.com/phone/.

Punto di forza: l'integrazione con gli altri servizi online
L'aspetto è quello che ormai sta diventando un classico di questo tipo di apparecchi: uno schermo tattile relativamente ampio e pochissimi pulsanti:

  • lo schermo, seppur gradevole, non è " multi-touch ", quindi non sono previste funzionalità da applicare usando due dita (come invece è possibile con l'iPhone, per esempio per la zoomata con due dita);
  • c'è una fotocamera a 5 Megapixel con tanto di flash;
  • innovativa è la presenza di un sistema anti-rumore, durante la conversazione il microfono del telefono " ascolta " il rumore circostante e lo attenua.

Il punto di forza dei google-fonini, comunque, più che nelle specifiche tecniche, sta nell'integrazione con internet in generale e con gli altri servizi online già offerti dalla casa madre : la posta elettronica di Gmail, le cartine stradali di Maps, la gestione delle foto con Picasa etc.

Gli europei devono attendere
Ovviamente per godere al meglio di tutte queste funzionalità serve una connessione permanente a internet, e quindi bisognerà stare molto attenti al piano tariffario che si sceglierà: le nostre inchieste hanno dimostrato a più riprese come questo sia oggi il vero punto critico dell'internet mobile.

Ad ogni modo, per noi è ancora presto: al momento il Nexus One è in vendita solo negli Usa, a Hong Kong e in Gran Bretagna (negli Usa costa 529 $).

Ce ne stiamo procurando uno nel Regno Unito, che spediremo subito in laboratorio per le nostre consuete analisi sulla sua qualità.
Appena pronti, vi comunicheremo i risultati così saprete se varrà la pena aspettare fino al lancio italiano, per il quale non è ancora stata fissata una data, o se soddisfare la vostra brama di internet mobile con qualche altro telefono.


Stampa Invia