• Home
  • Hi tech : Televisori
  • Lettera per chiedere il rimborso dellaumento del pacchetto Mediaset Premium Cinema Gallery Light
Modelli di lettere

Lettera per chiedere il rimborso dellaumento del pacchetto Mediaset Premium Cinema Gallery Light

15 settembre 2011

15 settembre 2011

Se sei un abbonato al servizio Mediaset Premium e hai sottoscritto il pacchetto Gallery, utilizza questa lettera tipo peri chiedere il rimborso di quanto hai versato a RTI (Mediaset) per un servizio non richiesto, che ti è costato 36 euro (4 euro per 9 mesi).

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, con Provvedimento n. 21471, pubblicato nel Bollettino n. 32 del 6 Settembre 2010, ha infatti stabilito che il comportamento mantenuto da RTI (Mediaset) configura una pratica commerciale scorretta e ha chiarito senza ombra di dubbio che la comunicazione inviata per posta ordinaria dall'operatore ai propri abbonati dei pacchetti Cinema nel mese di novembre 2009, nella quale non si faceva cenno alcuno ad aumenti tariffari, aveva semplice carattere pubblicitario.

Lettera per chiedere il rimborso dell'aumento del pacchetto Mediaset Premium Cinema Gallery Light

Dati e indirizzo mittente

-------------------------------------
-------------------------------------
-------------------------------------

Raccomandata A.R.

Spett.le RTI S.p.a.
Casella postale 101
20052 Monza (MI)

E, p.c.
Altroconsumo - Servizio Giuridico
Via Valassina 22
20159 Milano

data
Oggetto: - Mediaset Premium - richiesta di rimborso di quanto indebitamente versato in vostro favore per il pacchetto Gallery Light

Sono un Vostro abbonato al servizio Mediaset Premium Codice Cliente _______________________ e ho sottoscritto il pacchetto Gallery Light.

A decorrere dal gennaio del corrente anno, in seguito alle modifiche da Voi apportate unilateralmente al suddetto pacchetto con l'introduzione di due nuovi servizi televisivi dedicati al cinema, avete iniziato ad addebitarmi mensilmente una somma pari a 4 Euro ulteriori rispetto al prezzo iniziale del servizio, senza mai acquisire il mio consenso e senza comunicarmi correttamente tale aumento di prezzo, nè consentendomi il relativo diritto di recesso.

L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato con Provvedimento n. 21471, pubblicato nel Bollettino n. 32 del 6 Settembre 2010 ha successivamente stabilito che tale Vostro comportamento configura una pratica commerciale scorretta e ha chiarito senza ombra di dubbio che la comunicazione da Voi inviata per posta ordinaria agli abbonati nel mese di novembre 2009, nella quale non si faceva cenno alcuno ad aumenti tariffari, aveva semplice carattere pubblicitario.

Tutto ciò premesso e considerato chiedo l'immediato rimborso di quanto indebitamente versato in Vostro favore per un valore totale di 36 Euro (4 Euro per 9 mesi).

Con riserva di meglio tutelare i miei diritti nelle sedi più opportune anche ai sensi e nelle forme previsti dall'art. 140-bis del Codice del Consumo rimango in attesa di un Vostro pronto riscontro

Con i migliori saluti,

firma


Stampa Invia