News

Crevit: non è gratis e non funziona. La nostra inchiesta

17 novembre 2014
crevit.it

17 novembre 2014

Non si compra senza denaro come promette la pubblicità, anzi si pagano commissioni salate per operare sulla piattaforma online. Abbiamo messo alla prova Crevit e non ha funzionato, così l'abbiamo segnalata all'Antitrust. Guarda il video con l’intervista a Marco Melega, amministratore delegato di Crevit Italia.

"Compra senza denaro” oppure “Crevit, la moneta complementare”. La pubblicità spuntata quest’estate sui cartelloni di mezza Italia ma anche sulle pagine dei giornali presenta Crevit come il nuovo credito per le famiglie e le imprese. Una promessa allettante in questo momento di crisi in cui le banche non fanno credito e i consumi si riducono. Ma di cosa si tratta? Per capirlo l’abbiamo messa alla prova iscrivendoci come normali utenti e provando a operare. Guarda il video e scopri com'è andata.

Video Block

Il nostro test

Per comprare sul marketplace di Crevit (la vetrina con i beni e servizi offerti dagli utenti iscritti) abbiamo chiesto un fido di 500 euro, pari a 500 crevit, e la prima cosa che abbiamo dovuto fare è stata pagare una commissione piuttosto salata, il 5% del fido + Iva. Ma non era gratis? Siamo andati sul marketplace e abbiamo cercato di comprare uno smartphone. Dopo aver trasferito i 300 crevit chiesti dal venditore, lo  smartphone non è arrivato. Abbiamo chiamato il venditore che cade dalle nuvole, lo ha già venduto. Intanto, però, la sua offerta compariva ancora sul sito di Crevit… Abbiamo ritentato cercando di acquistare un altro smartphone, il trasferimento dei crevit al venditore va a buon fine, ma del cellulare nessuna traccia. Chiamiamo il venditore che ci dice di non trovare più il cellulare… Peccato che, ad oggi, la sua offerta sia ancora sul sito di Crevit. Non siamo riusciti a comprare, quindi abbiamo provato a vendere. Sempre uno smartphone, dopo due mesi nessuna offerta. Da sottolineare che se avessimo venduto il cellulare avremmo dovuto pagare una commissione a Crevit, sempre in euro e non in moneta virtuale: il 2% del prezzo più l’Iva al 22%.

La delusione degli iscritti

Forse noi siamo stati particolarmente sfortunati con il nostro test e, invece, gli altri utenti riescono a operare e sono soddisfatti. Così abbiamo telefonato a parecchi utenti registrati che avevano pubblicato un’offerta nel marketplace. E abbiamo capito che la sfortuna non c’entra. Molti utenti ci hanno raccontato di non essere riusciti né a vendere né a comprare sulla piattaforma di Crevit, altri erano delusi per avere pagato una commissione per avere buoni spesa di fatto inutilizzabili. Molti hanno lamentato la mancanza di un supporto dal servizio clienti.

Abbiamo un debito di 500 crevit/euro

Ad oggi, quindi, noi come chissà quanti altri utenti, abbiamo un fido da rimborsare in 2 anni. Come? Sulla carta potremmo vendere qualcosa sulla piattaforma.  Ma cosa succede se non ci riusciamo e alla scadenza li dobbiamo rimborsare? Secondo Melega assolutamente nulla, il fido ci verrà rinnovato, ma questo significa pagare una nuova commissione.  Insomma, non si compra senza denaro come promette la pubblicità, anzi quello che circola finisce nelle casse di Crevit.

Marco Melega, a.d. di Crevit Italia srl: “Siamo una start up”

Abbiamo sottoposto i risultati del nostro test e la delusione degli utenti iscritti che abbiamo contattato a Marco Melega, amministratore delegato di Crevit Italia srl, che si è giustificato sostenendo che Crevit è nata da poco (luglio 2014) ed è ancora di fatto una start up per cui molti processi sono da mettere a punto ed è naturale qualche intoppo. Ci chiediamo perché partire senza essere pronti e con un battage pubblicitario così imponente, facendo promesse che non si possono mantenere? A farne le spese sono i consumatori, mentre le casse di Crevit si riempiono con le nostre commissioni.

Altroconsumo non ci sta: abbiamo segnalato questa pratica commerciale scorretta all’Antitrust chiedendo un provvedimento d’urgenza.


Stampa Invia