News

Quanto sei soddisfatto del tuo supermercato? La parola a oltre 9 mila soci

Pulito, senza troppa coda alla cassa, con prodotti a marchio commerciale di qualità e con la possibilità di poter acquistare tutto nello stesso punto vendita. Sono i punti di forza del supermercato di fiducia degli oltre novemila soci che abbia intervistato nella nostra inchiesta. Ecco la classifica basata sulle loro risposte.

  • di
  • Manuela Cervilli
13 gennaio 2022
  • di
  • Manuela Cervilli
soddisfazione super 2021

Per tanti è importante che sia pulito, ma anche che non si faccia troppa coda alla cassa. Ci sono tanti aspetti rilevanti che valutiamo quando facciamo la spesa: ma, in generale, siamo piuttosto soddisfatti della catena che frequentiamo per i nostri acquisti. A rivelarci le proprie abitudini di spesa e il livello di soddisfazione nei confronti di supermercati, ipermercati e discount sono i quasi diecimila soci che hanno partecipato alla nostra inchiesta. Molti (63%) frequentano questi luoghi una o due volte alla settimana, mentre quasi un quarto (22%) ci va più spesso.

infografica inchiesta super 2021

Il negozio fisico non si tocca

Secondo la nostra indagine, il 76% degli intervistati non ha mai acquistato in un supermercato online. La propensione però è aumentata rispetto a prima della pandemia per il Covid-19, anche se siamo lontani dall’abbandonare il vecchio supermercato per passare alla sola spesa digitale. Insomma, quello che preferiamo è il caro vecchio supermercato tradizionale, anche se digitalizzato e innovato nella struttura.

Perché lì e non altrove?

Il 35% degli intervistati ha scelto di fare la spesa in un supermercato piuttosto che in un altro principalmente per motivi pratici, come la vicinanza a casa oppure al lavoro. Il 21% per motivi economici: Aldi, Eurospin, IN’s e Lidl vengono selezionati per i prezzi bassi. Chi ama avere molta scelta invece fa la spesa all’Ipercoop, risultata in cima alle preferenze per la gamma dei prodotti. Da Esselunga si va invece per la qualità dei prodotti. L’81% va al supermercato in auto; solo il 14% a piedi. Carrefour Express (con punti vendita di minori dimensioni, spesso nel centro delle città) è in testa per la percentuale di clienti che vi vanno a piedi.

Quanto si spende al super

L’importo medio mensile destinato alle catene di supermercati è 209 euro; le persone che si dichiarano in difficoltà economiche spendono in media 45 euro in meno. La metà degli intervistati ha pagato gli ultimi acquisti con carta di debito, mentre il 33% con carta di credito e solo il 9% in contanti. Esselunga ha la più alta percentuale (6%) di pagamenti con i punti del super (accumulati attraverso la carta di fedeltà).

Le classifiche di iper, super, discount

In generale a incidere molto sulla soddisfazione delle persone c’è sempre il fattore prezzi. Nel caso dei supermercati molta importanza ha anche la soddisfazione per i prodotti freschi e per i prodotti a marchio commerciale, cioè quelli con i diversi marchi della catena del supermercato stesso. In cima alla classifica generale dei supermercati si piazza la storica catena Esselunga; il discount che ci soddisfa di più è Aldi, di origini tedesche; tra i locali svetta Pewex, insegna romana.

Se si entra nel dettaglio, Ipercoop è la miglior catena per i prodotti di marca propria; Tosano (una delle realtà più radicate da Brescia a Venezia fino a Ferrara) quello meglio apprezzato per i prezzi. La catena veneta Cadoro si distingue per la qualità dei prodotti acquistati.

Buoni voti anche online

Se si parla di servizio online, non ci sono dubbi: Esselunga è la catena più conosciuta e riconosciuta. Iperal è il meglio valutato per la disponibilità dei prodotti e per la puntualità della consegna. Insieme a Unes e Alì è in testa alla classifica dei supermercati online.

Il metodo della nostra inchiesta

La nostra indagine si è svolta nel mese di giugno 2021. Hanno partecipato 9.799 soci. 

L’indagine si è svolta attraverso un questionario online. Chi ha risposto aveva la possibilità di valutare fino a due catene differenti di cui è cliente abituale: i dati della soddisfazione per le varie catene, dunque, si basano su 17.054 differenti esperienze di acquisto. Abbiamo chiesto agli intervistati che prodotti inseriscono nel carrello quando fanno la spesa al supermercato e dove comprano i prodotti che non acquistano presso la grande distribuzione. Abbiamo verificato quali sono le caratteristiche che i consumatori reputano importanti nella scelta del super e stilato una classifica delle catene, in base al livello di soddisfazione.