News

Fiat Panda prende zero in sicurezza nel test Euro NCAP

Con un punteggio di 0 stelle, la Fiat Panda raggiunge la Fiat Punto, che finora era stata l'unica a ottenere 0 stelle nel test Euro NCAP. Nelle prove di impatto la Panda offre una protezione scarsa, non offre alcun sistema di assistenza alla guida e non c’è avviso acustico in caso di cinture non allacciate dai passeggeri posteriori.

06 dicembre 2018
Panda EuroNCAP

La Fiat Panda ha ottenuto 0 stelle nei test di sicurezza Euro NCAP. È un modello nato nel 2011 e che, dal punto di vista del telaio, è rimasto lo stesso. Tale modello era già stato testato all’epoca della sua uscita e aveva ottenuto 4 stelle. Dal 2011 ad oggi però i test Euro NCAP sono diventati decisamente più severi, come è giusto che sia per tenere conto dell’evoluzione delle automobili e per stimolare i produttori a realizzare vetture sempre più sicure.

I risultati della Fiat Panda

Ecco i risultati ottenuti dalla Fiat Panda e qualche commento:

  • Occupanti adulti: 45/100 (risultato che corrisponderebbe a 1 stella su 5). Nelle varie prove di impatto la protezione offerta agli occupanti adulti è risultata scarsa, in diverse condizioni, nelle zone del tronco, della testa e del collo.
  • Occupanti bambini: 16/100 (risultato che corrisponderebbe a 0 stelle su 5). Nelle varie prove di impatto, analoghi risultati sono stati ottenuti anche per gli occupanti bambini: una protezione scarsa delle zone del tronco, del collo e della testa.
  • Sicurezza dei pedoni in caso di investimento: 47/100 (risultato che corrisponderebbe a 3 stelle su 5). Non si tratta comunque di un risultato particolarmente negativo: sono molto poche le vetture che offrono un buon livello di sicurezza per pedoni in caso di investimento. 47/100 corrisponderebbe a tre stelle, quindi a un risultato accettabile.
  • Safety Assist: 7/100 (risultato che corrisponderebbe a 0 stelle su 5). Euro NCAP segnala che la Panda non offre alcun sistema di supporto alla guida o di sicurezza attiva. Inoltre non c’è avviso acustico in caso di cinture non allacciate da parte dei passeggeri posteriori, requisito che da qualche anno Euro NCAP considera necessario per l’ottenimento di un risultato positivo. In realtà la frenata automatica in ambito urbano, che è efficace solo fino ai 30 km/h di velocità, è disponibile, ma solo come optional e non per tutti gli allestimenti: probabilmente per tali motivi Euro NCAP non la ha presa in considerazione nelle valutazioni.

Anche qualora si obbiettasse che i test Euro NCAP sono troppo severi, è bene evidenziare che solo la Panda quest’anno e la Punto l’anno scorso hanno ottenuto zero stelle. E che l’unica auto ad avere ottenuto una sola stella è la Jeep Wrangler (quindi sempre nella galassia FCA).  Delle circa 90 vetture testate da Euro NCAP negli ultimi 2 anni, nessun’altra ha preso punteggi bassi come queste tre. È quindi lecito sostenere che FCA in alcuni modelli sia perlomeno “rimasta indietro” rispetto ai competitors. È altresì giusto evidenziare che non tutte le vetture FCA vanno male: ad esempio l’Alfa Romeo Stelvio ha ottenuto 5 stelle. Si tratta però di una vettura di alto livello (e di alto costo).

Cos'è Euro NCAP e come vengono valutate le auto 

Euro NCAP (acronimo di European New Car Assessment Programme) è il programma europeo che, da oltre vent'anni, testa la sicurezza delle vetture. I metodi utilizzati per la valutazione delle auto vengono aggiornati costantemente e vengono resi più severi di anno in anno, tenendo conto del progredire delle tecnologie in ambito automotive. Infatti, se inizialmente venivano eseguiti esclusivamente i crash test, ora durante i test viene valutata anche la presenza di sistemi di aiuto alla guida e di sicurezza attiva: dal segnale acustico che avvisa quando le cinture sono slacciate al sistema di frenata di emergenza automatico, dai limitatori di velocità ai sistemi automatici di mantenimento dell'auto nella corsia di marcia. I test Euro NCAP si suddividono in quattro sezioni (Occupanti adulti, Occupanti bambini, Pedoni e Safety Assist), ciascuna a sua volta composta da diverse prove. Al termine delle prove, ad ogni auto viene assegnato un punteggio in percentuale (da 0 a 100) in ognuna delle quattro sezioni. Da questi punteggi viene poi ricavato il giudizio complessivo da 0 a 5 stelle in modo (giustamente) severo: si prende cioè la sezione il cui punteggio è stato peggiore. Ecco il video del test: