News

Scaldì Ariete: il porta pranzo elettrico non convince

27 dicembre 2012

27 dicembre 2012

Pesante, costoso (si trova a 50 euro) e scomodo sia da trasportare che da lavare. Scaldì di Ariete può essere utile solo se, in ufficio o fuori casa, non si hanno altre alternative per scaldare il pranzo (ad esempio un forno a microonde).

Scaldì è il nuovo scaldavivande elettrico di Ariete, “ideale”, secondo la pubblicità, per riscaldare in pochi minuti cibi in ufficio e fuori casa. Peccato però che la forma circolare e il peso (vuoto arriva quasi a un chilo) non lo rendano molto adatto al trasporto, soprattutto per chi si sposta con i mezzi pubblici. La tenuta ermetica del coperchio (non facile da sollevare) è molto buona: solo dalla valvola superiore potrebbero uscire dei liquidi. Il separatore interno invece non è molto funzionale: si deforma con il calore e non trattiene bene i liquidi, che si mischiano tra le varie pietanze. Sull’apparecchio non ci sono interruttori, timer o bottoni per regolare la temperatura: per accendere Scaldì occorre inserire la spina. Trattandosi di un apparecchio elettrico, poi, non può essere lavato né sotto l’acqua corrente, né in lavastoviglie. Sarebbe stato meglio quindi pensare a un piatto interno estraibile.
L'interno del porta pranzo elettrico

Meglio il frigo e il forno a microonde
Anche dal punto di vista “alimentare” ci sono dei punti critici da sottolineare. Mangiar sano, infatti, non vuol dire solo scegliere i cibi giusti da mettere nel piatto, ma anche trattarli opportunamente dal punto di vista della sicurezza alimentare. Scaldando un alimento per soli 10 minuti (così come indicato nelle istruzioni di Scaldì) difficilmente si riesce a raggiungere una temperatura (in genere 70 gradi) capace di uccidere i batteri nocivi per la salute che potrebbero essersi sviluppati in fase di conservazione. Inoltre, se si vuole portare in ufficio il pasto da casa, non occorre solo preoccuparsi di come scaldarlo, ma anche di come conservarlo nel corso della mattinata. Per gestire in modo opportuno sul posto di lavoro un pasto portato da casa occorre avere a disposizione un frigorifero per la corretta conservazione e un microonde per scaldare alla temperatura ottimale.

Stampa Invia