News

Techmania: dichiarata fallita. Cosa fare adesso?

14 febbraio 2016

14 febbraio 2016

Il Tribunale ha dichiarato il fallimento di Techmania srl, la società che vendeva online prodotti di tecnologia. Se anche tu non hai ricevuto la merce o il rimborso, non ti resta che provare a presentare la domanda di insinuazione al passivo fallimentare. Ecco come.

Multa di 200.000 euro e sospensione delle vendite sul sito non sono bastate: Techmania srl è stata dichiarata fallita. In molti ricorderanno i problemi di questo shop online di prodotti di tecnologia: forniva ai consumatori false notizie sull’effettiva disponibilità e sui tempi di consegna dei prodotti, non predisponeva sistemi di informazione corretta sullo stato di evasione degli ordini e ometteva, o ritardava, il rimborso del prezzo nonostante l’annullamento degli ordini. Ma cosa fare adesso? L'unica strada è provare a presentare la domanda di insinuazione al passivo fallimentare: ecco come.

Come fare?

La domanda di insinuazione al passivo fallimentare può essere presentata solo mandando un'email all’indirizzo PEC del curatore fallimentaref99.2015salerno@pecfallimenti.it. Puoi inviarla entro 30 giorni prima dell'udienza e, in questo caso, hai tempo fino al 20 febbraio. Il ricorso è gratuito e può essere proposto anche senza l’assistenza di un avvocato, ma ricordati che puoi inviare l'email soltanto tramite un altro indirizzo PEC che può essere o tuo o di qualcun'altro.

Quali documenti servono per il ricorso?

La domanda deve contenere:

  • indicazione del nome e/o del numero di fallimento;
  • generalità di chi presenta la domanda;
  • la somma del credito;
  • l'esposizione dei fatti;
  • l’indicazione dell’indirizzo PEC, al quale ricevere tutte le comunicazioni relative alla procedura.

Se vuoi puoi compilare questo fac-simile che abbiamo già adattato a questa specifica richiesta.

Poche speranze

Non avere troppe speranze, però. Le possibilità di recuperare qualcosa sono scarse: le casse della società non sono certo piene, inoltre questa tipologia di crediti viene soddisfatta solo dopo che sono stati pagati i creditori cosiddetti privilegiati, secondo quanto previsto dalla legge fallimentare: per esempio Stato, Fisco, lavoratori dipendenti della società fallita. Ricordati che se sei socio Altroconsumo la nostra consulenza giuridica, per ulteriori informazioni, è sempre a tua disposizione al numero 02.6961550.

Scegliere il sito giusto

Questa vicenda dimostra che affidarsi a siti che propongono prodotti tecnologici dai prezzi ridicoli non è quasi mai un buon affare. Per comprare online su siti sicuri ma senza rinunciare a prezzi competitivi hai solo una strada: consultare i nostri test comparativi. Non solo ti diciamo quali sono i prodotti che hanno ottenuto risultati migliori nelle nostre prove in laboratorio, ma ti suggeriamo il negozio (anche online) dove puoi trovarli al prezzo più vantaggioso, controllando da subito le nostre valutazioni di affidabilità.


Stampa Invia