Recensioni

SisalPay: tanti modi per pagare ma non sempre conveniente

SisalPay ti permette di pagare nei Punti Sisal, sul sito e con la app bollette, multe, tributi, pay tv, trasporti, ticket sanitari e ricariche telefoniche. Per chi non ha una carta di credito, SisalPay fornisce un servizio per caricare i soldi sull'account Amazon.

12 dicembre 2018
sisalpay

Quando sentiamo nominare Sisal pensiamo subito alla schedina e al Totocalcio. Negli ultimi anni però Sisal sta iniziando ad offrire una differente tipologia di servizi. SisalPay è un circuito di pagamento formato da 40.000 Punti Sisal fisici (bar, tabaccherie, edicole), da una piattaforma online (www.sisalpay.it) e da una app su cui è possibile effettuare pagamenti di bollette, multe, tributi, pay tv, trasporti, ticket sanitari e ricariche telefoniche. Ti consigliamo di controllare sul sito gli enti convenzionati con il pagamento online.

Quanto costa SisalPay

L’iscrizione al servizio è gratuita, per ogni pagamento di un bollettino sia online che nei punti fisici si paga una commissione di 2 euro. Le ricariche telefoniche sono invece senza commissioni. Nei punti fisici si possono anche caricare alcune carte prepagate con una commissione che va da 2 a 3 euro a seconda delle carte. 

Cosa ne pensiamo

In generale riteniamo che sia preferibile domiciliare le bollette sul proprio conto corrente, è più pratico e soprattutto evita il rischio che ci si possa dimenticare del pagamento o farlo in ritardo rischiando poi di pagare di più per eventuali more. Esistono altre possibilità per pagare in maniera digitale i bollettini e le bollette. Infatti la maggior parte delle piattaforme di home banking permette di pagare le bollette o i bollettini scansionando il codice a barre o inserendolo manualmente e facendo poi un pagamento dal conto corrente.
Il costo dell’operazione oscilla tra i 0,50 euro e i 2 euro. Dunque si potrebbe anche spendere meno che con SisalPay.

Pagare su Amazon senza carta

Tra i vari pagamenti segnaliamo l’acquisto della Ricarica in cassa di Amazon. In pratica l’utente sul proprio account Amazon genera un barcode che deve mostrare cartaceo o su smartphone in uno dei punti fisici SisalPay. Quindi comunica l’importo che vuole caricare, compreso tra 5 e 500 euro, e dopo aver pagato in cassa l’importo lo avrà accreditato sul proprio account Amazon. Una soluzione utile per chi non ha una carta di pagamento da usare per gli acquisti su Amazon. L’operazione non prevede commissioni. Se vuoi scegliere la carta prepagata più adatta alle tue esigenze puoi leggere i risultati del nostro test.

Pagamenti nei Punti Sisal e online

 Per quanto riguarda i punti vendita convenzionati Sisal, li puoi localizzare online. In alternativa puoi fare tutto sul sito www.sisalpay.it dopo la registrazione. Per creare un account bisogna inserire i dati anagrafici richiesti (incluso il codice fiscale) e confermare il numero di cellulare tramite l'inserimento del codice OTP inviato con SMS e l'indirizzo e-mail inserito. In homepage si trova un elenco delle società i cui bollettini sono pagabili sulla piattaforma. Dopo aver selezionato la società si viene indirizzati su una maschera da compilare con il codice a barre presente sulla bolletta e con l’importo da pagare. 

Pagamenti via app

La app è scaricabile da Google Play e Apple Store. Per pagare basta inquadrare il codice a barre della bolletta, per utilizzarla bisogna registrarsi indicando i dati anagrafici e il codice fiscale. La app SisalPay ti permette di effettuare pagamenti tramite le carte dei circuiti più importanti. Si possono usare le carte prepagate o le carte di credito dei circuiti Mastercard, Visa, Maestro, Visa Electron. Sulla app è possibile anche archiviare la ricevuta cartacea di un pagamento fatto in ricevitoria, basta inquadrare il QR code che si trova sulla ricevuta stessa.

Validità dei pagamenti e possibili errori

Al termine del processo di pagamento o di ricarica viene inviata una e-mail di notifica dell'avvenuta transazione, con allegata la ricevuta di pagamento. Inoltre sul profilo personale sarà disponibile per 10 anni la ricevuta digitale relativa a tutti i pagamenti effettuati su sisalpay.it o tramite app. In caso di problemi nel pagamento, a seconda della loro causa, si potrà protestare con Sisal come istituto di pagamento gestore del sito e della app, con l’emittente la carta usata nel pagamento e con le società di fornitura dei servizi verso cui si sta facendo il pagamento.