News

Cambiare televisore: occhio alle sirene

26 aprile 2010

26 aprile 2010

Con la scusa del passaggio alla tv digitale, le catene di elettrodomestici invitano a sbarazzarsi del vecchio televisore. Attenzione: non siete obbligati a rottamarlo per continuare a vedere i programmi.

Con la scusa del passaggio alla tv digitale, le catene di elettrodomestici invitano a sbarazzarsi del vecchio televisore. Attenzione: non siete obbligati a rottamarlo per continuare a vedere i programmi.

Pubblicità in Lombardia
"La tua vecchia tv sta per scadere" (Trony), "È ora di sostituire la tua vecchia tv!" (Sinergy). In Lombardia, in vista del passaggio al digitale (dal 18 maggio spariranno Rete4 e Rai2 dal segnale analogico), si moltiplicano le pubblicità delle catene di grandi elettrodomestici che invitano a sbarazzarsi del vecchio televisore senza decoder incorporato per sostituirlo con uno di nuova generazione (ricordiamo che da aprile 2009 possono essere venduti solo televisori dotati di questo accessorio).

Basta un decoder da pochi euro
Attenzione, non siete obbligati a rottamare il televisore: con una spesa di poco superiore ai 15 euro è possibile trovare in commercio un decoder digitale terrestre esterno con il quale ricevere i nuovi segnali

Se quindi il vostro televisore è perfettamente funzionante non è assolutamente necessario acquistarne uno nuovo e potete rinviare l'acquiato a quando ne avrete l'effettiva necessità.

E poi c'è l'ambiente…
La sostituzione del televisore senza altre motivazioni può generare anche problematiche di natura ambientale, dovute al gran numero di apparecchi da eliminare.
Lo abbiamo anche verificato con una nostra inchiesta. I televisori contengono molte materie prime pericolose per l'ambiente e il loro smaltimento non è alla portata di tutti.


Stampa Invia