Speciali

Come scegliere il tapis roulant giusto

Con palestre chiuse e restrizioni sulla mobilità, in molti stanno valutando l'acquisto di un tapis roulant per la casa. Ma quali sono gli aspetti da valutare prima dell'acquisto? Il prezzo (non sempre abbordabile), ma anche la tipologia e lo spazio a disposizione. Ecco una guida per scegliere bene.

17 dicembre 2020
guida tapis roulant

A causa del coronavirus le palestre sono chiuse e allenarsi in solitudine a casa è diventata un’abitudine da quando la pandemia ha iniziato a incidere sulla nostra vita quotidiana. In questa stagione caratterizzata da giornate corte e tempo incerto allenarsi in casa può essere preferibile, se si desidera fare un’attività aerobica anche a basso impatto acquistare un tapis roulant può rivelarsi la soluzione più adatta. La scelta dello strumento giusto in base alle esigenze del singolo deve essere fatta principalmente in funzione dell'obiettivo che si vuole perseguire: camminare o correre. Bisogna tenere conto della grandezza della pedana di corsa, della massima velocità raggiungibile, della rumorosità e delle diverse funzionalità. Ecco quali aspetti valutare al momento dell’acquisto.

Tapis roulant, elettrico o magnetico

I tapis roulant si suddividono in due macrocategorie, cioè elettrici e magnetici. I primi sono quelli che si trovano nelle palestre e nei centri fitness, sono dotati di un motore elettrico che muove il nastro scorrevole a una velocità regolabile, si sollevano consentendo al nastro di inclinarsi per aumentare lo sforzo e hanno console che permettono di impostare i parametri dell’allenamento. In alternativa si possono utilizzare i programmi preimpostati. I secondi sono attrezzi più semplici, di vocazione domestica, che non hanno motore, più leggeri ed economici, ma non garantiscono lo stesso tipo di esperienza e di allenamento.

I prezzi dei diversi tapis roulant

I tapis roulant elettrici sono prodotti dalle prestazioni e costi elevati anche nelle versioni non professionali. Per avere un modello con caratteristiche soddisfacenti (velocità massima superiore ai 12 km/h, inclinazione almeno del 10%, larghezza della pedana superiore ai 40 cm di larghezza e 120 di lunghezza e stabilità data dal peso e dalla struttura) bisogna mettere in conto una spesa di almeno 1000 euro. I modelli più professionali arrivano a superare i 5000 euro.

Questo contenuto è riservato a soci e FAN

Per continuare a leggere accedi al sito

Entra

Non hai ancora un account? Registrati