Speciali

Vino invecchiato in botte: perché è più buono?

18 aprile 2016

18 aprile 2016

Il vino, nel legno, invecchia meglio. A differenza dei contenitori in acciaio, infatti, le botti permettono il passaggio dell’aria. Questa lieve e costante ossigenazione dà al vino alcune caratteriste particolari. Ecco quali sono. Sei indeciso su quale vino scegliere? Il nostro test ne ha messi a confronto più di 300.

Invecchiare nel legno

Stai cercando il vino migliore da portare in tavola? Ti aiutiamo noi. Abbiamo analizzato e messo alla prova nei test di assaggio oltre 300 vini tra bianchi e rossi di diversa origine. Per scegliere quello giusto da portare a tavola mettili a confronto e consulta le schede che abbiamo preparato per ognuno: oltre ai risultati del test, troverai le caratteristiche e i prezzi.


Trova il vino giusto da portare a tavola


L'importanza del legno e delle botti

Sono comunque tanti i fattori che contribuiscono a rendere un vino buono. Il ruolo del legno, ad esempio, nella produzione del vino è molto importante, quasi fondamentale nel caso del vino rosso. Le botti sono impermeabili ai liquidi, ma non ai gas. Questo permette all’ossigeno di penetrare nel vino e di incidere sulla sua struttura. L’ossigeno, insieme ai tannini ceduti dal legno, dà al vino un colore deciso e un aroma più equilibrato ed evoluto. Tutti questi piccoli cambiamenti sono spontanei nei vini invecchiati in botti di legno, per quelli conservati in vasche di acciaio invece il processo di arieggiamento avviene meccanicamente.


Stampa Invia