News

Ecovacs Winbot: il robot lavavetri di Imetec non convince

15 luglio 2014
ecovans

15 luglio 2014

Lo applichi al vetro, premi un tasto e lui inizia a pulire da solo i vetri della tua casa. Ma Ecovacs Winbot di Imetec non fa proprio tutto quello che ci si aspetta. Ad esempio aspira, ma non lava lo sporco e non funziona se non è sempre attacato a una presa. Insomma, messo alla prova, non ci ha soddisfatto.

Iniziamo col dire che questo pubblicizzato robot pulisci vetri della Imetec costa ben 350 euro. Che valga davvero la pena spendere questi soldi abbiamo i nostri dubbi. Già leggendo il solo libretto di istruzioni ci si può fare un'idea dei limiti di questo apparecchio:

  • Winbot è progettato per rimuovere solo la polvere dai vetri. Manca quindi la capacità di svolgere l’attività principale, cioè quella di lavare i vetri.
  • Non può essere usato su vetri poco spessi, su quelli rivestiti con particolari film protettivi o vernici, su finestre umide e grasse come quelle della cucina e, per motivi di sicurezza, su vetri esterni.
  • All’interno della confezione c’è anche un panno in microfibra che, come si legge nelle istruzioni, serve per pulire a mano eventuali segni rimasti sul vetro.
  • Se la finestra è troppo sporca bisogna prima pulire a mano la zona in cui si vuoie attacare Winbot.
  • Può essere usato solo con il cavo dell’alimentazione attaccato alla presa di corrente. La batteria ha il solo scopo di entrare in funzione in caso di necessità, cioè quando viene a mancare l’elettricità. È meglio quindi tenerla sempre carica (ci vogliono circa 2 ore).   

Ma come funziona

Sul lato anteriore, Winbot ha un panno in microfibra (che va inumidito con l'apposito nebulizzatore) che serve per rimuovere le sporco. Al centro sono posizionati due tergi vetro in gomma per raccogliere l’eccesso di acqua e le impurità e, sul lato posteriore, un panno in microfibra asciutto per asciugare il vetro.

Per usarlo basta applicarlo al vetro e premere il tasto di avvio. Un motorino genera un “effetto ventosa” e Winbot inizia a muoversi in modo completamente autonomo sulla superficie. E' dotato di sensori che gli permettono di cambiare direzione quando urta il bordo della finestra e di un telecomando per far passare forzatamente il robot sui punti più difficili da pulire.

Il nostro test

Per pulire una finestra di 80x135 cm, Winbot ci ha messo circa 8 minuti. La rimozione della polvere è stata abbastanza efficace, tranne che negli angoli e vicino ai bordi della finestra. Anche se la polvere è stata tolta, nelle zone in cui il robot cambia direzione sono rimasti degli aloni. Insomma la pulizia a mano avrebbe richiesto molto meno tempo e avrebbe dato un risultato sicuramente più efficace, soprattutto lungo i bordi della finestra.

Il consiglio: meglio non comprarlo

In realtà qualche aspetto positivo c’è. Nella confezione ci sono tre set di panni in microfibra completamente lavabili a mano o in lavatrice, e quindi riutilizzabili. Winbot può essere utile per pulire finestre molto alte, che non sono facilmente raggiungibili con la pulizia a mano: tutto ciò ovviamente nei limiti della lunghezza del cavo elettrico (3 metri, più l'eventuale prolunga di 1 metro e mezzo).

I difetti però sembrano maggiori.

  • Il cavo di alimentazione non è standard quindi non sostituibile al di fuori della catena ufficiale Imetec.
  • Le batterie non possono essere sostituite dall’utente, occorre quindi contattare i centri di assistenza Imetec.
  • Può essere usato solo con l’alimentatore inserito nella presa della corrente, perciò se non avete una presa vicino alla finestra potrebbe esser un problema.
  • Il robot non lavora in assoluta autonomia, una persona deve trovarsi nelle vicinanze per fornire assistenza nel caso in cui la corrente venisse a mancare.
  • Il motorino per il funzionamento è abbastanza rumoroso.
  • Le maniglie dei vetri possono ostacolare il movimento del robot.
  • Ha un costo piuttosto elevato: 350 euro.

Insomma, pare proprio che non sia arrivato ancora il momento di abbandonarsi sul divano mentre "qualcosa" pulisce i vetri per noi. Un discorso simile a quello dei tanto pubblicizzati robot aspirapolvere, che abbiamo messo alla prova in un test e che non ci hanno affatto convinti. Meglio forse optare per un aspirapolvere tradizionale. Potrai confrontare prezzi e caratteristiche di decine di prodotti, scegliere il modello più adatto alle tue esigenze e scoprire il negozio dove lo puoi acquistare al prezzo più conveniente.


Stampa Invia