News

Piani a induzione portatili, abbiamo provato i modelli Aicok e Ikea

I piani cottura a induzione portatili sono una valida alternativa al classico fornelletto a gas, con il vantaggio del non dover gestire una bombola. Ma sono sempre una scelta azzeccata? Per capire come funzionano e quanto sono affidabili, abbiamo analizzato due modelli: Tillreda di IKEA e Aicok - IH3000.

13 aprile 2018
Piano cottura a induzione portatile

Sono - almeno teoricamente - utilizzabili dappertutto. Essendo alimentati da una normale presa elettrica domestica, i piani a induzione portatili possono risultare una valida alternativa a un fornelletto a gas, col vantaggio del non aver un'ingombrante e scomoda bombola di gas da gestire. Bisogna però ricordare che per utilizzare questi prodotti è consigliabile avere una cappa di aspirazione in grado di rimuovere vapore e odori. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, quindi, non sono prodotti adatti per un utilizzo all'esterno: nel caso di Ikea, infatti, sul manuale viene esplicitamente precisato che il piano è "destinato solo all'uso in ambienti interni". Allora in quali situazioni possono risultare la giusta scelta? Potrebbero tornare utili in tutti quei casi in cui non si necessiti di un piano cottura a più zone per cucinare, ma preferisce una sola zona cottura per preparare pochi piatti semplici. Il vantaggio di questi dispositivi sta nel fatto di avere un piano non fisso, facilmente trasportabile, magari quando si va in vacanza o in una seconda casa. Per capire come funzionano, abbiamo messo alla prova due piani cottura: Tillreda di IKEA e il modello IH3000 prodotto da Aicok: ecco com'è andata.

IKEA - Tillreda

Piano a induzione portatile Ikea Trilleda

Prezzo: 49,99 euro

PRO

  • Manuale utente chiaro e di facile consultazione
  • Facile da trasportare e silenzioso

CONTRO

  • La confezione contiene sette manuali utente, un inutile spreco di carta
  • Simboli e tasti sono di colore grigio su sfondo nero, quindi risultano poco visibili.
I dettagli delle prove eseguite su IKEA TILLREDA

Manuale utente

Un primo aspetto che salta subito all'occhio è l'eccesso di carta all'interno della confezione. Non è previsto solo un libretto, ma all'apertura del prodotto ne troviamo ben sette, in diverse lingue: decisamente un inutile spreco di carta. Il manuale è comunque ben fatto e leggibile, anche le poche immagini presenti risultano molto chiare.

Caratteristiche e sicurezza

Esteticamente il piano cottura ha una linea piacevole, ma i tasti evidenziano subito un primo limite. Essendo di colore grigio e applicati su fondo nero lucido, risaltano poco sulla superficie nera, senza contare che anche i simboli sono forse un po' troppo piccoli. La zona massima di cottura ha un diametro di 18,5 centimetri e lo spazio che separa quest'area dai tasti di controllo è di circa 11 centimetri. Bisogna fare però alcune considerazioni sulla sicurezza termica, perché il piano può riscaldarsi durante la cottura, per scambio termico con la pentola calda posata sopra e, anche se non è paragonabile al calore del fuoco, è sconsigliabile toccare la piastra. Sul piano è presente un'etichetta che mette in allerta l'utente della superficie rovente ma, come per i tasti e simboli, le scritte grigie sono poco in contrasto rispetto al piano nero lucido. Le griglie di areazione di Ikea Tillreda risultano sicure e resistenti, è quindi difficile piegarle o allargate per accedere alle parti elettriche. 

Prove di utilizzo

Come indicato sul manuale utente, alla prima accensione dopo lungo inutilizzo bisogna aspettare 10 minuti prima di poter avviare il piano. Per sbloccarlo, quindi, basta tenere premuto per 3 secondi il tasto blocco di sicurezza bambini, solo dopo questa operazione si può premere il tasto di accensione. Tillreda è anche dotato di una maniglia rettattile, comoda per trasportare agevolmente la piastra e utile anche per riavvolgere il cavo di alimentazione. In generale abbiamo trovato l'utilizzo abbastanza semplice, grazie anche alla una buona sensibilità tattile dei tasti. Come già detto, però, a nostro parere la scelta del colore non è stata delle più felici, perché i tasti risultano poco in contrasto con il fondo e, di conseguenza, poco visibili. Il rumore della ventola, anche quando il piano viene utilizzato alla massima potenza, è piuttosto basso. Per metterlo alla prova abbiamo azionato il piano a una potenza massima di 9 e portato a ebollizione una pentola con 1,5 litri d'acqua: in pochi minuti l'acqua è passata da una temperatura di 16° C all'ebollizione.

Aicok - IH3000

Piano a induzione Aicok VK-IH3000E Amazon

Prezzo: 55,99 euro

PRO

  • Facile da trasportare
  • I tasti e i simboli sul pannello sono ben visibili

CONTRO

  • Manuale utente difficile da consultare.
I dettagli delle prove eseguite su Aicok - IH3000

Manuale utente

A differenza di quanto visto sul piano Tillreda di Ikea, nella confezione del modello di Aicok troviamo un unico manuale utente in diverse lingue, tra le quali anche inglese e italiano. Il libretto ha comunque alcuni limiti evidenti: la consultazione risulta piuttosto scomoda a causa della mancanza di un indice, di caratteri troppo piccoli e di immagini poco contrastate. L'aspetto più critico, però, riguarda proprio i testi di per sé, tradotti dall'inglese in maniera eccessivamente meccanizzata, tanto che diverse frasi finiscono per risultare prive di senso. Il manuale è suddiviso in sezioni, tra cui alcune informazioni sulla sicurezza dell'installazione e sul corretto utilizzo.

Caratteristiche e sicurezza

Il piano risulta esteticamente piacevole, nero lucido e con le scritte bianche che risultano sicuramente più visibili sullo sfondo scuro grazie al contrasto, a differenza di quanto visto sul modello Ikea. Anche le zone cottura, in leggero rilievo e percepibili al tatto, sono ben visibili. La zona circolare più grande ha un diametro di 20 centimetri e dista 4,5 centimetri dalla zona delimitata dei controlli, posizionati alcuni centimetri al di sotto di questa fascia. Bisogna fare attenzione perché il piano può riscaldarsi durante la cottura, per scambio termico con la pentola calda che viene posata sopra. La griglia laterale di ventilazione non ci ha convinto al 100%: le listelle che la compongono, infatti, ci sono sembrate troppo lunghe e, essendo di plastica, poco rigide e facilmente deformabili. Questo potrebbe costituire un problema nel caso in cui dovesse aprirsi un passaggio verso parti elettriche

Prove di utilizzo

È possibile selezionare diverse temperature di cottura sul piano, comprese tra i 60 e i 240° C, con passo da 20° C e dispone della funzione timer. Il modello ha anche un blocco di sicurezza del pannello per i bambini, con funzione automatica di rilevamento della padella o della pentola utilizzata, in grado di rilevare se sia adatta o meno al piano a induzione.