News

Apple Watch serie 3, lo smartwatch per i patiti di fitness

Con un costante monitoraggio di passi e frequenza cardiaca, l'Apple Watch serie 3 piace soprattutto ai patiti di fitness. Il design dei dispositivi non cambia, ma migliora il feedback di risposta del touchscreen, paragonabile a quello di un iPhone. La scarsa durata della batteria rimane il suo tallone d'Achille.

17 novembre 2017
Apple Watch serie 3

Arrivata ormai alla terza generazione di smartwatch, con il nuovo Apple Watch la Mela propone un dispositivo dalle funzionalità intelligenti e con diverse funzionalità che piaceranno soprattutto ai patiti del fitness. Disponibile in due formati, con schermo da 38 o da 42 millimetri, il dispositivo della Mela ha però anche qualche pecca: la durata della batteria, per esempio, che non garantisce un'autonomia paragonabile a quella di altri marchi, ma anche il fatto che non è compatibile con Android. Inoltre, è giusto precisarlo, per utilizzare lo smartwatch è necessario avere almeno un iPhone 6. La versione con il GPS è disponibile solo con la scocca in alluminio, di colore argento, nero o rose gold. È possibile acquistarlo solo in versione sportiva, con il cinturino in silicone. Il display touchscreen OLED ha una risoluzione di 272x340 e lo schermo è in vetro rinforzato Ion-X, modificato chimicamente in modo da renderlo più forte e resistente. Come per le due serie precedenti, anche il nuovo smartwatch può essere comandato premendo il bottone posto sul lato della scocca.

L'ideale per chi vuole tenere traccia degli allenamenti 

Con l'ultima serie di Apple Watch è possibile leggere e rispondere agli sms o messaggi di WhatsApp utilizzando risposte predefinite, emoji, una risposta dettata o disegnando lettere o immagini sullo schermo. Dopo i problemi riscontrati sulle versioni precedenti, l'applicazione Twitter è stata rimossa. C'è però l'app di PayPal pre installata, così è possibile fare acquisti con un semplice tocco direttamente dal nostro polso. Tramite l'orologio è anche possibile controllare la Apple Tv e iTunes installato su un Mac o Pc. In ambito fitness, è disponibile un cardiofrequenzimetro, un'applicazione per regolare la respirazione e un GPS integrato per calcolare la tua distanza, indipendentemente dal tuo iPhone. Lo smartwatch può tenere traccia degli allenamenti: running, bicicletta e nuoto. Il dispositivo è in grado di resistere sott'acqua fino a 50 metri di profondità, è quindi ideale per nuotatori e surfisti. Può essere utilizzato sia in acqua dolce che in acqua salata, ma non dovrebbe essere utilizzato per attività più estreme come immersioni e sci nautico.

Il touchscreen ha un feedback simile a quello di un iPhone

Il design dell'Apple Watch serie 3 non si discosta troppo da quanto già visto sui modelli precedenti. La versione da 38 mm si adatta alla perfezione anche sui polsi più piccoli, mentre quello da 42 mm offre un display più ampio e un testo più facilmente leggibile, si riesce comunque a posizionarlo facilmente sotto il polsino di una camicia. Risulta comodo da utilizzare anche durante l'attività fisica. Il display OLED permette una visualizzazione dettagliata e risulta piuttosto chiaro e luminoso, il touchscreen è molto reattivo e ha un buon feedback di risposta, lo stesso che ci si potrebbe aspettare da un iPhone o da un altro smartwatch di fascia alta. La navigazione è piuttosto semplice e veloce attraverso il selettore laterale, specialmente per chi ha già avuto modo di utilizzare un Apple Watch e si trova bene con la visualizzazione del menu a nido d'ape. Una funzione interessante è quella che permette di aggiungere un "dock" con cui generare shortcut alle nostre app preferite, così da renderle accessibili facilmente utilizzando il pulsante accanto al quadrante. Scorrendo con il dito sullo schermo dal basso all'alto viene visualizzato un centro di controllo: da qui possiamo accedere rapidamente a funzioni di base come la modalità uso aereo, la torcia, l'orologio e quella per trovare il mio iPhone. 

La batteria deve essere ricaricata ogni due giorni 

Tirando le somme, complessivamente non è l'Apple Watch più accurato che abbiamo testato, ma è sicuramente un buon dispositivo per chi vuole tenere traccia delle proprie performance fisiche quando si praticano attività sportive. Nonostante un piccolo errore riscontrato sulla registrazione dei passi e delle calorie consumate durante la camminata o la corsa, il GPS e il cardiofrequenzimetro sono stati molto precisi nel rilevare distanza percorsa e frequenza cardiaca. La nuova serie 3 di Apple Watch si può ricaricare attraverso un caricatore wireless e sono necessarie due ore per un ciclo completo. Stando a quanto dichiarato da Apple, la batteria ha una durata di 18 ore. In realtà, però, in laboratorio noi abbiamo misurato durate superiori, tanto che con uno scenario d’uso non esasperato (quindi senza utilizzare continuamente il GPS, per esempio), la maggior parte delle volte l'Apple Watch può essere caricato a giorni alterni. Una pecca, specie se lo si mette a confronto con gli altri smartwatch attualmente in circolazione, con batterie che garantiscono una maggiore autonomia.

Smartwatch, orologi da running o dispositivi fitness?

Qual è lo smartwatch più adatto alle tue esigenze? Oppure è meglio scegliere un orologio da running? Nel nostro ultimo test abbiamo confrontato 36 dispositivi per aiutarti a fare la scelta giusta.

Scopri i risultati completi del test


Stampa Invia