News

Devi bloccare la Sim? Cosa fare con i vari operatori

05 giugno 2009

05 giugno 2009

Se perdi il telefonino o te lo rubano, la prima cosa da fare è bloccare la Sim card per evitare di vederti prosciugato il conto telefonico da terzi.

Abbiamo chiesto direttamente agli operatori telefonici le procedure per il blocco e i tempi necessari per recuperare il credito e il numero di telefono. Non sempre le risposte sono state esaustive, a volte siamo stati gentilmente invitati a leggere le procedure direttamente dal sito dell'operatore interessato. In ogni caso, non abbiamo verificato l'effettiva corrispondenza tra ciò che ci è stato segnalato (sulla carta) e la realtà dei fatti.
Sui prossimi numero di Hi Test vi spieghiamo, passo passo, come salvare i dati.

TIM

Procedura per il blocco
Per bloccare la Sim bisogna contattare il 119 per richiedere il blocco della linea per furto o smarrimento (il che non pregiudica l'efficacia del contratto) comunicando nome e cognome, codice fiscale, recapito.

In alternativa, chi si è registrato sul sito www.tim.it preventivamente, può bloccare la Sim autonomamente accedendo all'area stessa.
Il blocco avviene in tempo reale.

Recupero credito da sim bloccata
Si può recuperare il credito residuo presente al momento della richiesta di blocco della linea entro il periodo di validità della timcard effettuando il cambio Sim presso un rivenditore o, eventualmente, richiedendo la cessazione della linea con accredito del residuo su altro numero Tim o rimborso secondo apposite modalità previste per la gestione del traffico acquistato non utilizzato.

Eventuale rimborso per l'utilizzo non autorizzato
(principalmente per gli utenti in abbonamento)

Il cliente ha diritto al rimborso del traffico che sia stato effettuato dal momento della richiesta di blocco della linea all'effettiva disattivazione della Sim.

Recupero del proprio numero di telefono
Si può mantenere il numero telefonico, preventivamente bloccato per furto/smarrimento, chiedendo la nuova Sim card ad un Centro Tim/Il Telefonino. Il contratto bloccato per furto rimane attivo a meno che non venga formulata dal cliente esplicita richiesta di cessazione.

Recupero di altri dati eventualmente salvati sulla Sim
Se si cambia Sim, i dati contenuti in quella vecchia andranno irrimediabilmente perduti.

Eventuale procedura di sblocco e tempistica
Se il cliente ritrova la Sim, deve contattare il 119 dalla linea precedentemente bloccata per chiederne la riattivazione e l'operatore deve verificare gli stessi dati necessari per il blocco. Anche in questo caso, lo sblocco della linea avviene normalmente in tempo reale.

Dati recuperabili dalla Sim una volta sbloccata
I dati presenti al momento del blocco restano disponibili sulla Sim a seguito dello sblocco per ritrovamento, salvo eventuali manomissioni.

Procedura e tempistica per bloccare il telefono
Il cliente deve compilare il modulo (sul sito Tim) di richiesta blocco IMEI e inviarlo al numero verde 880600119 (il modulo vale anche come autocertificazione di possesso).

  • Il telefono è bloccabile solo a seguito di un'autodichiarazione di furto smarrimento, redatta tramite apposito modulo.
  • La richiesta di blocco dell'IMEI dovrà essere inviata dall'intestatario della linea.
  • La documentazione da inviare per effettuare il blocco IMEI sarà valida anche per l'aggiornamento dei dati anagrafici. Per gli abbonati può inviare la richiesta solamente il titolare del contratto.
  • Per clienti minorenni, la richiesta di blocco dovrà essere presentata da un genitore (e la linea andrà a lui intestata).
  • A fronte della ricezione del documento, la linea sarà intestata a colui che ha inviato autocertificandosi quale titolare della stessa.
  • In caso di cliente multi-SIM, lo s'inviterà a non effettuare altre richieste agli altri gestori, in quanto è sufficiente l'input fornito a TIM.
  • Nel modulo, deve essere riportato l'IMEI dell'apparato da bloccare o eventualmente 4 chiamate effettuate nell'arco degli ultimi 30 giorni.
In assenza di diversa comunicazione da parte dell'operatore, è da ritenersi valida la tempistica prevista dalle condizioni generali di abbonamento/carta dei servizi: 30 giorni a decorrere dalla data di ricezione della richiesta.

Il telefono è bloccato e quindi inutilizzabile con qualsiasi Sim (di altri operatori)? Anche per Sim estere?
L'IMEI sarà bloccato inizialmente sulla linea TIM e, poi sulle altre reti. La gestione avverrà dopo la ricezione della documentazione completa, prima sulla rete TIM e quindi sulle altre reti.

Il blocco del telefono implica anche il blocco della Sim?
No, si tratta di due procedure diverse.

Il blocco del telefono implica che questo sia totalmente inutilizzabile? Che fine fanno i dati contenuti?
Il blocco dell'IMEI inibisce esclusivamente l'accesso ai servizi radiomobili di conseguenza, l'utilizzo del telefonino in modalità offline, laddove prevista, è da ritenersi possibile. Idem l'accesso ai dati in esso memorizzati.

Procedura e tempistica per sbloccare il telefono
Per il ritrovamento dell'apparato, è necessario contattare inviare lo stesso modulo che era stato inviato per il blocco, compilandolo in ogni sua parte. In assenza di diversa comunicazione da parte dell'operatore, è da ritenersi valida la tempistica prevista da condizioni generali di abbonamento/carta dei servizi: 30 giorni a decorrere dalla data di ricezione della richiesta.

Recupero dati
A seguito dello sblocco e fatte salve eventuali manomissioni, sul telefono saranno presenti i dati già memorizzati prima del blocco IMEI.

VODAFONE

Procedura per il blocco
In caso di Furto o Smarrimento della propria Sim bisogna chiamare il Servizio Clienti Vodafone al numero 190 e seguire la voce "richiesta assistenza". Alla fine del messaggio viene richiesto di digitare il numero di cellulare smarrito o rubato, che verrà automaticamente sospeso.

Restando in linea, un operatore confermerà la sospensione della carta Sim smarrita o rubata e sarà a disposizione per fornire tutte le informazioni necessarie per bloccare l'utilizzo del cellulare.In caso di ritrovamento della Sim sospesa e' possibile procedere alla riattivazione della stessa con una chiamata al 190. In genere il blocco avviene dopo pochi minuti comunque entro 24 ore dalla chiamata.

Attraverso la sostituzione o riattivazione della Sim, se ritrovata, viene ripristinato al cliente numero di telefono, piano tariffario, opzioni e credito disponibile.

Su richiesta del cliente e dove considerato coerente il rimborso è pari all'intero speso.

Recupero dati salvati sulla Sim
Se la Sim viene ritrovata dal cliente la conseguente riattivazione ripristina tutti i dati.

Sblocco della Sim ritrovata
Bisogna chiamare il Servizio Clienti Vodafone al numero 190 per richiederne la riattivazione. La tempistica è legata alla rete e comunque entro le 24 ore.

Blocco del telefono
Bisogna inviare un fax di richiesta di blocco o sblocco dell'IMEI al numero 800.034.651. Saranno requisiti essenziali per l'accettazione della richiesta i seguenti documenti:

  • denuncia di furto e smarrimento oppure un modulo di "Autocertificazione e di Richiesta Blocco IMEI", debitamente compilato e recante IMEI + copia fronte/retro di un documento di identità valido. Il modulo può essere reperito presso i rivenditori Vodafone, tramite Call Center, oppure sul sito www.vodafone.it.
  • Tempistica
    Dalla ricezione della corretta e completa documentazione da parte del cliente, a quando verrà effettuato il blocco sulla rete del gestore di riferimento, decorreranno al massimo 3 giorni lavorativi.

Sbloccare il telefono
In caso di ritrovamento dell'apparato il cliente deve inviare comunicazione scritta equivalente a quella inviata per il blocco, o la remissione di denuncia in caso di denuncia.

Dalla ricezione della corretta e completa documentazione da parte del cliente, a quando verrà effettuato lo sblocco sulla rete del Gestore di riferimento, decorreranno al massimo 3 giorni lavorativi.

WIND

Procedura per il blocco
Per effettuare il blocco della Sim, l'intestatario deve contattare tempestivamente il Servizio Clienti Wind 155 che provvede, previa verifica della titolarità, a sospendere immediatamente la Sim al traffico in uscita (Voce, Sms, dati).

Tempo tra la richiesta di blocco Sim e l'effettivo blocco
Il tempo che intercorre tra l'inserimento della richiesta di sospensione sui sistemi di gestione e l'effettiva attuazione della sospensione stessa sui sistemi di Rete è, di norma, di poche ore con un tempo massimo previsto di 48 ore.

Recupero credito da Sim bloccata
Il cliente in possesso di una Sim prepagata può "recuperare" tutto il credito esistente (al momento della sospensione) sulla Sim sospesa tramite la semplice riattivazione della Sim stessa (se la ritrova) oppure nel momento in cui avviene l'attivazione della Sim (su cui mantiene invariato il proprio numero telefonico e tutte le caratteristiche commerciali).

Per i clienti con carta ricaricabile, il costo della nuova Sim è di 10 euro. Nessun costo sarà addebitato sul credito telefonico della ricaricabile.

Eventuale rimborso per l'utilizzo non autorizzato (principalmente per gli utenti in abbonamento)
Al cliente sarà garantito il rimborso del traffico eventualmente generato dalla Sim successivamente alla sua richiesta di sospensione della stessa tramite il Call Center. Il cliente dovrà inoltrare apposita richiesta in merito contattando il Call Center al 155.

Recupero del proprio numero di telefono
Anche cambiando Sim rimane inalterato il proprio numero telefonico, il proprio credito residuo e tutte le caratteristiche commerciali (piano tariffario, opzioni…).

Recupero di altri dati eventualmente salvati sulla Sim
Tutti i dati eventualmente salvati su una Sim smarrita/rubata in caso di mancato ritrovamento non potranno essere recuperati.

Eventuale procedura di sblocco e tempistica
In caso di ritrovamento della Sim precedentemente sospesa, bisogna contattare nuovamente il Servizio Clienti Wind 155 che, previa verifica della titolarità, provvede a riattivarla.
Il tempo per la riattivazione è, di norma, di poche ore con un tempo massimo previsto di 48 ore.

Dati recuperabili dalla Sim una volta sbloccata
In caso di sblocco della Sim precedentemente sospesa, il cliente ritroverà tutti i dati presenti prima della sospensione.

Blocco telefono procedura e tempistica
Per richiedere il blocco del telefonino rubato/smarrito, bisogna compilare il modulo "Richiesta blocco/sblocco IMEI per furto/smarrimento" ed inviarlo tramite posta a Wind Telecomunicazioni S.p.a. Casella postale 14155 Ufficio Postale Milano 65 - 20152 MILANO (MI). Il modulo si trova sul sito www.155.it, da un rivenditore Wind o richiederlo al 155.

Il cliente dovrà compilare il modulo in ogni sua parte ed allegare la copia della denuncia effettuata presso le autorità competenti (se effettuata) o un'autocertificazione, nonché copia di un suo documento di identità valido.

ll servizio di blocco IMEI verrà attivato entro tre giorni lavorativi, dalla ricezione della corretta e completa documentazione.

Il blocco del telefono implica che questo sia totalmente inutilizzabile? Che fine fanno I dati contenuti?
Tramite il blocco del telefonino è possibile inibire l'uso di qualsiasi scheda e, quindi, il telefonino risulta inutilizzabile. L'unico componente "riciclabile" è la batteria. I dati presenti al momento del blocco dell'IMEI rimangono archiviati nella memoria del telefonino.

Tutti i dati contenuti nella memoria del telefonino sono utilizzabili/visibili per chiunque entri in possesso del telefono, a meno di blocchi inseriti dal precedente possessore.

Sblocco telefono, procedura e tempistica
Per richiedere lo sblocco del telefonino rubato/smarrito, bisogna compilare lo stesso modulo previsto per il blocco e spedirlo all'indirizzo di cui sopra. Il cliente dovrà compilare il modulo in ogni sua parte ed allegare (solo in caso in precedenza abbia inviato copia della denuncia di furto o smarrimento) la copia della contro-denuncia effettuata presso le autorità competenti. Il cliente dovrà allegare anche copia di un suo documento di identità valido.

ll servizio di sblocco IMEI verrà attivato entro tre giorni lavorativi, dalla ricezione della corretta e completa documentazione.

Recupero dati
I dati salvati sul telefonino saranno di nuovo disponibili per l'utilizzo da parte del cliente.

TRE

Tutte le procedure sono reperibili sul sito di Tre
Per bloccare la Usim basta telefonare al numero verde 800179600 e spedire copia fronte retro di un documento di identità valido e un apposito modulo compilato, sempre reperibile sul sito.

Per ottenere una nuova Usim bisogna recarsi in un punto vendita Tre presentando copia della denuncia. Il numero di telefono, il credito, il piano tarrifario e quant'altro vengono mantenuti. Bisogna sporgere denuncia entro 24 ore dal furto. La nuova Usim sarà attiva entro 24 ore dalla richiesta.


Stampa Invia