News

Arriva il token digitale, sicuro come quello fisico ma costa meno

Per generare codici usa e getta e usare il conto corrente oppure l'home banking ora c'è il token digitale, che punta a sostituire il token fisico. Scopri cos'è e come funziona.

12 dicembre 2018
token

Chi ha un conto corrente online oppure usa l'home banking ha, o aveva, un token fisico, cioè una chiavetta che genera codici usa e getta, da utilizzare per autorizzare le disposizioni sul conto, per esempio i bonifici. Molte banche hanno introdotto una novità: il token digitale o mobile token cioè la generazione dei codici usa e getta (OTP, one time password) attraverso una app apposita, installata sullo smartphone oppure attraverso la app di home banking usata per fare le operazioni bancarie.

Sicurezza, comodità e costi

Ecco cosa cambia nel passaggio da token fisico a token digitale:

  • Dal punto di vista delle conseguenze di un furto/smarrimento o di attacchi informatici non cambia molto. Le norme sono sempre le stesse e fanno ricadere sulla banca la responsabilità di garantire un ambiente informatico sicuro; se qualcuno riesce a carpire informazioni relativamente alle password statiche o agli OTP spetta alla banca provare di aver fatto tutto il possibile per tutelare il correntista da attacchi informatici. E questo vale comunque, sia con un token fisico che con un token digitale. Non avendo una chiavetta ma generando i codici direttamente sul proprio smartphone si riduce la possibilità di perdita o di furto; il nostro smartphone è sempre con noi e sempre sotto controllo. Se malauguratamente dovessimo perderlo ce ne accorgeremmo molto rapidamente (meno di 10 minuti) e comunque potremmo bloccarlo a distanza e potremmo anche chiedere al Servizio clienti della banca di bloccare la generazione digitale di OTP.
  • Se viene usato un token digitale aumenta anche la comodità d’uso. Da settembre 2019 sarà operativa la nuova regolamentazione sulla strong authentication per il commercio elettronico: in pratica sarà necessario autenticare anche i pagamenti degli acquisti online con un codice OTP, come quello che si usa per le disposizioni da home banking. È chiaro che ricevere gli OTP su smartphone, lo stesso con cui molto spesso di fanno gli acquisti online, facilita la vita e rende l’esperienza di acquisto e di pagamento più accattivante. 
  • Si riducono anche i costi: molte banche fanno pagare il token fisico (in alcuni casi si arriva anche a 20 euro).

Conto corrente, trova il migliore

Usa il nostro servizio di comparazione online per trovare il conto corrente migliore, ne abbiamo confrontati più di 400.