News

Soldi da parte: meglio investire per il mutuo o per pagare casa?

Per comprare casa è meglio usare liquidità o richiedere un mutuo investendo il capitale in un altro prodotto finanziario? Il parere degli esperti.  

18 settembre 2018
Prestito Bancoposta

Se abbiamo soldi da parte e dobbiamo comprare casa cosa è meglio fare? La domanda è lecita perché se da un lato il costo del denaro grazie alla Banca centrale europea è vicino allo zero, dall’altro molte banche offrono piani d’investimento allettanti.

Per rispondere al meglio abbiamo immaginato di sottoscrivere il mutuo più economico (1,5% di interesse) e l’investimento più redditizio (4% netto annuo). 

Meglio senza mutuo

Una cosa è certa: se si hanno soldi da parte è meglio investirli tutti e subito invece di imbarcarsi in un mutuo e in un investimento. Il motivo è semplice: se facciamo un mutuo rischiamo di contrappore un’uscita certa (quella del mutuo) a entrate incerte (quelle dell'investimento). E in questo modo rischiamo di avere introiti inferiori a quelli che servono per la rata da pagare. 

La rata è più alta 

Ma come fa il costo della rata di un finanziamento all’1,5% a essere maggiore della rendita di un investimento al 4%? Perché ogni mese con un mutuo aperto paghiamo gli interessi e anche parte del capitale prestato e questo fa lievitare l'importo della rata fino a farlo diventare più alto dei dividendi mensili degli investimenti. In più se ogni mese si sottrae parte del capitale investito per pagare quanto dovuto alla banca per il prestito, il capitale si ridurrà sempre più. 

Investimento bloccato  

Una seconda ipotesi potrebbe essere quella di pagare il mutuo con i soldi che avanzano dalla pensione o dallo stipendio senza andare a toccare la cifra investita. Se scegliamo questa strada dobbiamo essere certi di potercelo permettere e di avere, per i prossimi 20 anni, un'eccedenza di soldi con cui pagare le rate del mutuo. 

Nota spese

Se vogliamo investire il nostro capitale e comprare casa stipulando un mutuo dobbiamo ricordarci che ci sono ulteriori spese da sostenere:

  • le commissioni d'acquisto e di vendita alla banca; 
  • le spese di perizia, di istruttoria, di stipula e di assicurazione del mutuo.

(Spese che si possono evitare in vista di un acquisto come quello di una casa). 

Pensa al fisco

Un fattore importante da considerare è anche quello fiscale. Fare un mutuo non è la soluzione migliore perché non tutte le spese sono detraibili. Lo sono, ad esempio, le  spese per gli interessi ma non lo sono quelle relative al capitale rimborsato. E non lo sono quelle dell'assicurazione obbligatoria.