Recensioni

Fiat 500 L: test sulle versioni Living e Trekking

08 maggio 2014
fiat

08 maggio 2014

Hanno un abitacolo spazioso e un ampio bagagliaio piuttosto versatile. Ma sono anche costose per la loro categoria e hanno consumi piuttosto elevati. Abbiamo messo alla prova le due nuove versioni Living e Trekking della Fiat 500 L: scopri caratteristiche e prezzi.

I modelli a confronto

Abbiamo testato le due versioni della Fiat 500 L: la Living e la Trekking, entrambe Diesel 1.6 Multijet 16V da 105 cavalli. La Trekking ha caratteristiche da “fuoristrada”, mentre la Living è una versione allungata, con un bagagliaio più capiente e due posti in più (opzionali).

Seleziona un modello per conoscerne le caratteristiche, i pro e i contro:

FIAT 500 L Trekking

FIAT 500 L Living

Fiat 500 l trekking
La 500 L Trekking ha le stesse dimensioni della 500 L, ma presenta un assetto rialzato (di circa 13 mm), paraurti, parafanghi e profili sportivi, cerchi da 16” o da 17”, sistema di controllo trazione “Traction Plus”, pneumatici allseasons e sistema “City emergency brake assist” (opzionale).
  • Abitacolo spazioso, bagagliaio ampio e versatile
  • "City emergency brake assist" (opzionale)
  • Scendere e salire dall'auto risulta comodo
  • Prezzo e consumi sono piuttosto elevati
  • Spazio di frenata
  • Raggio di sterzata
Ha le stesse dimensioni della 500 L, ma con un assetto rialzato di 13 mm
La 500 L Trekking è dotata di un abitacolo deicsamente spazioso, che ospita piuttosto bene anche guidatori e passeggeri (anche nei sedili posteriori) alti più di 1,90 m, sebbene il comfort dei sedili sia migliorabile per quanto riguarda sia il supporto lombare, sia il supporto laterale, in particolare per le persone più basse. È inoltre molto agevole salire e scendere dalla vettura.
Il bagagliaio è ampio e versatile, lo spazio per i passeggeri è confortevole
Il bagagliaio è ampio per la categoria e offre una buona versatilità e accessibilità; i sedili posteriori sono abbattibili e divisibili. La posizione di guida è elevata e ciò garantisce una buona sensazione di controllo della strada; tuttavia la visibilità è un po’ limitata dalla larghezza dei montanti. I fari anteriori non sono particolarmente performanti.
La posizione di guida rialzata garantisce un buon controllo della strada

Prove su strada

La 500 L Trekking presenta un assetto delle sospensioni piuttosto morbido, che la rende non particolarmente agile e che peraltro non riesce ad assorbire molto bene le irregolarità del terreno. Il comfort sul ciottolato è comunque piuttosto buono. Il motore è decisamente performante e la coppia massima garantisce alla vettura un’accelerazione e una flessibilità molto buone in qualunque marcia. La rumorosità è accettabile. Il cambio è morbido e preciso. L’andatura è stabile e il controllo di trazione “Traction Plus” ne aumenta la trazione sui fondi scivolosi, sebbene la Trekking non possa definirsi a tutti gli effetti un vero fuoristrada. Non particolarmente positivo lo sterzo, che risulta un po’ lento e che ha un raggio di sterzata troppo ampio. I freni hanno una buona risposta e modulazione, ma lo spazio di frenata è un po’ troppo lungo (da 100 km/h a 0 km/h in 39,6 m – risultato medio dopo 10 prove a medio carico), probabilmente anche a causa dei pneumatici all-seasons.

Fiat 500 l living
La versione Living è circa 20 cm più lunga (4,35 m) rispetto alla "sorella" Trekking e ha un bagagliaio molto spazioso. Può ospitare fino a sette persone, grazie ad un’ulteriore fila posteriore di due sedili (opzionali), ovviamente a discapito della capienza del bagagliaio.
  • Abitacolo e bagagliaio spaziosi e versatili
  • "City emergency brake assist" (opzionale)
  • Scendere e salire dall'auto risulta comodo
  • Prezzo e consumi sono piuttosto elevati
  • Sesto e settimo posto risultano angusti
  • Raggio di sterzata
  • Fari allo xeno non disponibili
La Living è circa 20 cm più lunga rispetto alla versione Trekking
La 500 L Living fa dello spazio e della capacità di carico il suo punto di forza. In configurazione cinque posti (cioè con il sesto ed il settimo sedile rimossi) il bagagliaio è molto ampio e versatile. Inoltre, la seconda fila di sedili (oltre che abbattibile e divisibile) è anche scorrevole e il sedile del passeggero anteriore è completamente abbattibile, in modo da garantire ulteriore spazio per riporre anche oggetti molto lunghi.
Il bagagliaio è ampio e la seconda fila di sedili è scorrevole
L’abitacolo è decisamente spazioso e ospita piuttosto bene anche guidatori alti più di 1,90 m; i tre posti in seconda fila offrono però un po’ meno spazio che nella Trekking (si sta comodi se si è alti non più di 1,75m). Inoltre la 500 L Living può fare spazio a sette persone, ma il sesto ed il settimo posto (opzionali) sono molto angusti e sono quindi da considerarsi “di emergenza”. Come per la Trekking, è molto agevole salire e scendere dalla vettura, ma il comfort dei sedili è migliorabile (per quanto riguarda sia il supporto lombare, sia il supporto laterale), in particolare per le persone più basse. Come per la 500 L Trekking, la posizione di guida è elevata e ciò garantisce una buona sensazione di controllo della strada, ma la visibilità è un po’ limitata dalla larghezza dei montanti.
L’abitacolo è spazioso e ospita bene anche guidatori alti più di 1,90 m

Prove su strada

La 500 L Living offre un buon comfort generale di guida, in particolare a basse velocità, ma diventa un po’ nervosa (in particolare se è carica) su fondi irregolari. Il motore è performante e la coppia massima garantisce in ogni marcia una buona accelerazione e flessibilità, seppure leggermente inferiori a quelle della Trekking. Come per la Trekking, la rumorosità è accettabile ed il cambio è morbido e preciso. Lo sterzo non risulta particolarmente positivo, avendo un raggio di sterzata troppo ampio e una risposta non sempre ottimale. I freni hanno una buona risposta e modulazione e lo spazio di frenata è abbastanza buono (da 100 km/h a 0 km/h in 36,7 m – risultato medio dopo 10 prove a medio carico), migliore di quello della Trekking.

Consumi prezzi e sicurezza

Tra gli optional suggeriamo il brake assist

Sia la Trekking che la Living dispongono di ESP e Brake Assist di serie. Il “City emergency brake assist” (dispositivo che fa frenare la vettura in caso di imminente impatto con ostacoli frontali) è opzionale e ne suggeriamo l’installazione. Le due vetture non sono state sottoposte a test da parte dell’EuroNcap, ma è da ritenere che i risultati siano in linea con quelli della 500 L, che ha ottenuto 5 stelle con un punteggio pari al 94% per la protezione degli adulti, al 78% per quella dei bambini e del 65% per quella dei pedoni: risultati decisamente buoni.

I consumi non sono bassissimi

I consumi di entrambe le versioni, con una media di 5,3 l/100km, sono piuttosto elevati per la categoria. I costi al km complessivi delle due versioni testate (che tengono conto del prezzo d’acquisto, del costo del carburante e dell’Assicurazione, il tutto nell’ipotesi di percorrere 15.000 km all’anno e di rivendere l’auto dopo 5 anni) sono i seguenti:

  • 500L Trekking 1.6 Multijet 16V (105 cavalli): 0,62 €/km.
  • 500L Living 1.6 Multijet 16V (105 cavalli): 0,59 €/km.

Entrambe le versioni sono piuttosto costose

La 500 L Trekking 1.6 Multijet 16V ha un prezzo base di 23.310 euro. La 500 L Living 1.6 Multijet 16V, invece,  parte da 21.710 euro (il sesto e settimo posto sono un optional che costa 800 euro). Sono prezzi piuttosto alti per la categoria.