News

Detersivi: nella scelta conta anche l’impatto ambientale

Abbiamo valutato l’interesse e il livello di informazione dei consumatori sull’impatto ambientale dei detergenti per uso domestico, con un’indagine che abbiamo svolto a settembre su un campione di 860 italiani. Il 74% degli intervistati tiene conto della sostenibilità dei prodotti quando deve scegliere cosa acquistare, ma solo il 12% si ritiene ben informato sul tema. 

  • di
  • Sonia Sartori
11 novembre 2020
  • di
  • Sonia Sartori
detergenti per casa

La sostenilità è uno degli aspetti che i consumatori prendono in considerazione quando acquistano un detergente per la casa: lo dimostra una recente indagine in cui abbiamo chiesto il parere a 860 italiani. La maggioranza degli intervistati sceglie un detergente per uso domestico tenendo conto dell'impatto ambientale: il 21% si dice molto influenzato da questo aspetto, il 53% abbastanza. Emerge però un problema di informazione: solo il 12%, infatti, si ritiene ben informato sul tema.

Informazione o pubblicità?

Molto critico il giudizio sulle informazioni offerte dai produttori: il 52% degli intervistati giudica solo pubblicità gli slogan sui detergenti. Ben il 93% vorrebbe  un’informazione più chiara e ritiene necessario uniformare il modo in cui l’impatto ambientale viene presentato sulle confezioni (un logo specifico, una scala di colori…). Non è sufficiente l’indicazione che invita a consultare il sito web per maggiori informazioni. La metà degli intervistati (49%) non l'ha mai notata, solo uno su dieci (10%) ha consultato questi siti almeno una volta. Evidentemente si tratta di una forma di comunicazione inefficace e poco immediata.

Per questo stiamo lavorando al progetto Clean: per rendere i consumatori più informati sui detergenti che rispettano l'ambiente.

Un progetto chiamato CLEAN

La consapevolezza di quello che si acquista è fondamentale per operare scelte intelligenti e rispettose dell’ambiente. Il progetto Clean è sostenuto a livello europeo e punta ad aumentare la conoscenza dei consumatori sull'impatto ambientale dei detergenti (prodotti per la casa e il bagno, i piatti, lavastoviglie e lavatrice), per metterli in grado di riconoscere le dichiarazioni ingannevoli e le pratiche commerciali scorrette.