ultimo aggiornamento: 03/10/2019

Invio da parte di Tim fatture errate

In data 13 giugno 2019, con Prot. n. 222101384 ho sottoscritto un contratto con la Società TIM S.p.A.  la fornitura di n. 1 Smart TV Samsung 55 per un costo complessivo di Euro 767,51 (più spese di trasporto di Euro 10,95) il cui pagamento è stato previsto in 48 rate.

Con la prima fattura del mese di giugno e relativa al periodo 1-31 maggio 2019 mi è stata addebitata la rata n. 1 per un importo di Euro 15,99.

Con la seconda fattura del mese di luglio e relativa al periodo 1-30 giugno 2019 mi è stata addebitata la rata n. 2 per un importo di Euro 15,99. 

Con la terza fattura del mese di agosto e relativa al periodo 1-31 luglio 2019 mi sono state addebitate n. 2 rate: la n. 1 e la n. 3  entrambe di importo pari ad Euro 15,99. 

Con la quarta fattura del mese di settembre e relativa al periodo 1-31 agosto 2019 mi sono state addebitate n. 2 rate: la n. 2 e la n. 4  entrambe di importo pari ad Euro 15,99. 

Con la terza e la quarta fattura mi sono state quindi addebitate erronemente due rate già pagate: la . 1 e la n. 2 come se avessi acquistato un altro televisore, cosa che ovviamente non è avvenuta.

Ho provato più volte a telefonare al n. 187 e dopo avere spiegato la situazione mi è stato detto che l'ufficio reclami mi avrebbe richiamato per risolvere la situazione, ma non sono mai stata richiamata; i n. di riferimento dei reclami così attivati sono: n. 9-40938286302 el 3 settembre 2019 e n. 9-47588203529 del 26 settembre 2019.

Ho provveduto in ogni caso, per evitare che mi venissero addibitate ulteriormente rate non dovute, a revocare presso la mia Banca di riferimento, il mandato a pagare le ulteriori fatture.

Ho inviato  quanto sopra scritto tramite Pec  alla Tim chiedendo quindi di ricevere le fatture scoprarate da costi inesistenti presso la mia abitazione o a seguito del suo invio mediante posta elettronica

Cosa altro posso fare?

Grazie 

Francesca

 

959 Visualizzazioni 1 Commenti 0 Mi piace

Accedi con il tuo account per vedere il contenuto.

User name

Commenta il post

Condividi la tua opinione o fai la tua domanda nel gruppo Bollette della comunità Internet e telefono!

1 Risposte

Ordina per :

Accedi con il tuo account per vedere il contenuto.

03/10/2019

Ciao Francesca! Se hai inviato l'email tramite una casella pec devi soltanto aspettare la risposta di Tim e, se non ti rispondono entro 45 giorni, puoi contattarci per avviare la conciliazione. Se non hai inviato l’email da una casella pec deve rifare il reclamo. Buona giornata!