Guida all'acquisto

Come trovare i negozi online sicuri

21 settembre 2017
negozi online

21 settembre 2017
Alzi la mano chi non ha mai fatto acquisti online e chi non ha mai avuto paura di non ricevere i prodotti. Per evitare brutte sorprese e fregature, la prima cosa da fare è controllare alcune caratteristiche e consultare il nostro test sui negozi online più famosi.

Gli italiani che fanno acquisti online, secondo l'Osservatorio e Commerce di NetCom, sono ormai 11,1 milioni: un fenomeno sempre più in crescita, soprattutto tramite smartphone. Ma come ben si sa la fregatura può essere dietro l'angolo e trovare siti affidabili non è facile: consulta il nostro test e leggi la nostra guida per scoprire quali sono i più sicuri

la classifica dei negozi online 

Cosa non deve mancare

Ecco cosa non deve mancare sul sito (e anche cosa abbiamo valutato di ogni negozio online):

  • informazioni sul sito: presenza di un numero di telefono con specificato se si tratta di un numero verde, a pagamento o a tariffa maggiorata;
  • informazioni sul prodotto: presenza della descrizione completa del prodotto, con l'indicazione del prezzo totale comprensivo di Iva, disponibilità, data di consegna, costi di spedizione;
  • informazioni legali: condizioni di vendita chiare e accessibili (senza clausole penalizzanti o sfavorevoli per i consumatori), presenza del reso con termini e procedure per esercitarlo conformi alla normativa e con un modulo standardizzato, informativa su privacy e cookies completa;
  • ordine e pagamento: modalità di pagamento chiare e senza commissioni, con il riepilogo dell'ordine e con un processo di pagamento in modalità sicura (pagina internet con indirizzo https);
  • consegna e servizi post-vendita: modalità di consegna chiare, consegna entro la data promessa o al massimo entro 30 giorni, possibilità di sporgere reclamo;
  • recesso e rimborso: rimborso eseguito entro 14 giorni, compresi i costi di spedizione, indicazione che i costi di rispedizione sono a carico del consumatore (in caso contrario spettano a chi ha venduto).

Marketplace: cosa sono e come funzionano

Un tipo particolare di siti ecommerce è rappresentato dai marketplace (Ebay per esempio). Ma cosa sono? In sostanza pubblicano sulle loro pagine online annunci di altri venditori, privati o negozi fisici. In questi casi le condizioni contrattuali che si applicano all'acquisto sono quelle del venditore e non quelle del marketplace. E non necessariamente è un problema: nel caso di Eprice, per esempio, i partner sono obbligati a usare le stesse clausole contrattuali del sito vetrine (spesso migliori).

L'identikit del sito affidabile

Se vuoi acquistare da un sito che non abbiamo testato o in un marketplace, puoi seguire questi criteri per capire se è affidabile oppure no: 

  • verifica che ci siano le caratteristiche principali del prodotto, il prezzo finale (compreso di Iva), le spese di spedizione ed eventuali altri costi aggiuntivi;
  • deve essere indicata l'identità del venditore (persona fisica o società) con i recapiti fisici (indirizzo, recapito telefonico,...) per poterlo contattare in caso di problemi;
  • è importante sapere se c'è un servizio clienti;
  • puoi verificare se la partita Iva è registrata in Camera di Commercio;
  • controlla le modalità di pagamento, di consegna e il termine di consegna del prodotto che non deve superare 30 giorni;
  • per avere la certezza che il pagamento sia fatto in modalità sicura, l'indirizzo del sito deve iniziare con https e deve esserci il logo del lucchetto;
  • devono essere indicate le condizioni e la procedura del diritto di recesso (il reso). Se dovessero mancare queste indicazioni ricorda che il termine per esercitarlo si allunga, per legge, a 12 mesi e 14 giorni;
  • è importante che sia indicato se il prodotto che hai acquistato non può essere restituito (può succedere per esempio per software sigillati, beni su misura e personalizzati,...);
  • l'affidabilità del sito si valuta anche in base alla presenza di promemoria che ricordano l'esistenza della garanzia legale di due anni dalla consegna del prodotto per difetti di conformità; 
  • un buon indicatore di serietà è il servizio post vendita di assistenza (come montaggio, installazione o garanzia commerciale) oltre che la possibilità di estendere la durata della garanzia standard;
  • infine cerca se sono indicate le possibilità di ricorrere a strumenti di soluzione delle controversie extragiudiziali, come l'arbitrato o la mediazione.

Pagare in modo sicuro

Dopo aver verificato che tutte le informazioni siano presenti e dopo averle lette con calma, puoi procedere con l’ordine.  Ecco le nostre dritte per pagare, evitando brutte sorprese:

  1. Se hai qualche dubbio o vuoi chiedere dei chiarimenti contatta senza remore il venditore, per telefono o via email.
  2. Se hai l’occasione, consulta qualche forum per vedere se altri consumatori hanno lasciato una recensione o un giudizio sul venditore.
  3. Stampa la pagina del sito: se per qualche ragione la transazione si dovesse interrompere e non sei certo dell'esito, inviala tramite raccomandata al venditore (e, per conoscenza, anche a chi ha emesso la carta di credito e alla tua banca), scrivendo che l'acquisto non è andato a buon fine e che quindi non deve essere addebitato sul tuo conto.
  4. Assicurati che il sito sul quale stai acquistando utilizzi sistemi di sicurezza internazionali (quelli contrassegnati dal lucchetto in basso a destra sullo scherm o che precede direttamente la URL nella barra dell'indirizzo sul browser) e ricorda che l'indirizzo dei siti protetti inizia sempre con https.
  5. È buona norma non utilizzare la carta di credito su computer pubblici o condivisi come negli Internet cafè: altre persone potrebbero accedere ai tuoi dati.
  6. Tieni costantemente sotto controllo l'estratto conto della tua carta di credito. In caso di problemi è fondamentale contestare le spese effettuate illegalmente da terzi tempestivamente. Comunica con l'ente che ha emesso la carta per farla bloccare e fai la denuncia.

Stampa Invia